Mazara e i comuni dei Borghi Marinari al lavoro per trasformare i territori in prodotto turistico

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
16 Maggio 2016 18:37

“Il turismo internazionale ha subìto profondi cambiamenti negli ultimi anni. Il Distretto Turistico dei Borghi Marinari ha l’obiettivo di trasformare il territorio in prodotto appetibile sul mercato tenendo presente che occorre realizzare pacchetti tematici a misura di famiglia che esaltino la vocazione dei territori. Nel nostro caso territori come Mazara del Vallo e gli altri Comuni aderenti al Distretto che hanno nel mare e nell’enogastronomia, attrattive particolari”.

Lo ha detto Josep Ejarque, uno dei maggiori esperti europei di turismo, intervenendo nel Collegio dei Gesuiti di Mazara del Vallo al primo workshop di presentazione del progetto “Borghi Marinari”.

“Mazara del Vallo e gli altri Comuni aderenti al Distretto Turistico Tematico ‘Borghi Marinari’- ha detto il Presidente del Distretto e Sindaco di Mazara Nicola Cristaldi - vogliono promuovere le proprie bellezze e mettere insieme istituzioni ed operatori per creare economia basata sul turismo. Dobbiamo far conoscere quanto di bello abbiamo e dobbiamo farlo con servizi e professionalità”.

Dal 6 al 9 giugno è prevista la prima azione di “incoming”, con l’arrivo nel territorio di una trentina di professionisti, tra giornalisti della stampa italiana ed estera e blogger affermati, oltre a ben 20 tour operators. La partecipazione alle maggiori fiere europee del settore “turismo” e la creazione di una filiera verticale ed orizzontale dei servizi per il turismo sono altre azioni che saranno illustrate prossimamente nel dettaglio.

Fanno parte del Distretto Turistico “Borghi Marinari” i Comuni di Mazara, Santa Flavia, Caronia, Sant'Agata di Militello, Brolo, Aci Castello, Avola, Portopalo di Capo Passero, , Sciacca e Castellammare del Golfo e Ribera (unica città legata esclusivamente ai prodotti della terra).

Le azioni sono state affidate alla Pomilio Blumm, uno dei principali player europei della Comunicazione Istituzionale, in associazione con Four Tourism.

Per vedere l'intervista:

Comunicato stampa

16/05/2016

{fshare}

In evidenza