Mazara, carcassa di piccolo cetaceo presso il lungomare San Vito

Sul posto chiamata ad intervenire la Capitaneria di Porto. Ipotizzabili le cause della morte del mammifero marino

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
20 Giugno 2022 08:40
Mazara, carcassa di piccolo cetaceo presso il lungomare San Vito

Sorpresa questa mattina per diversi cittadini che transitavano dal lungomare San Vito di Mazara del Vallo: una carcassa di un mammifero marino (vedi foto di copertina), un giovanissimo cetaceo, di circa tre metri galleggiava  a pochissimi metri dalla riva antistante il lido Kikis il cui proprietario, su segnalazione di qualche cittadino, ha prontamente avvisato la Capitaneria di Porto. Potrebbe trattarsi di un piccolo esemplare di Physeter macrocephalus (Capodoglio), o di Grampus griseus (Grampo), Balaenoptera physalus (Balenottera). 

Una volta arrivati sul posto operatori della Capitaneria di Porto a seguito di un sopralluogo verificheranno il da farsi. Sentito il comandante della locale Capitaneria di Porto, Enrico Arena, il quale ci ha riferito di aver ricevuto la segnalazione già alle ore 7 del mattino e di aver allertato il Servizio Veterinario dell'ASP Trapani e il Comune di Mazara del vallo che dovrà occuparsi dello smaltimento della carcassa attraverso una ditta specializzata. Un istituto di ricerca con un campionamento potrebbe risalire alle cause della morte del cucciolo di un grosso cetaceo; non si esclude lo scontro con un'imbarcazione o anche, come spesso successo per le tartarughe marine, l'imbrigliamento con reti da pesca abbandonate o per l'inquinamento marino. 

Aggiornamento ore 13,20: la carcassa del piccolo cetaceo si trova ancora nello stesso posto di questa mattina; l'area in raggio di alcune centinaia di metri è irrespirabile. In mattina vi è stato sopralluogo della Capitaneria. Abbiamo contattato l'assessore comunale ai Servizi alla Città, Michele Reina, il quale ci ha riferito: "che il Comune, attraverso l'arch. Tatiana Perzia, sta lavorando da alcune ore per trovare una soluzione adeguata in tempi rapidi". si spera che in queste ore possa effettuarsi l'intervento per non aggravare la situazione ambientale in quel tratto del lungomare con seri rischi per la salute pubblica.              

In evidenza