La Blue Economy del Distretto della Pesca unisce il Mediterraneo agli Oceani Atlantico ed Indiano

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
13 Maggio 2014 10:38
La Blue Economy del Distretto della Pesca  unisce il Mediterraneo agli Oceani Atlantico ed Indiano

"Auspico che le attività del Distretto della Pesca possano continuare al fine di stabilire rapporti di cooperazione con Paesi mediterranei ed extramediterranei.

Considerate le difficoltà attuali, le relazioni internazionali legate alla risorsa mare possono costituire un rilancio del sistema pesca". Questo è quanto dichiarato dall'Avv. Ezechia Paolo Reale, Assessore regionale alle Risorse Agricole ed Alimentari, che ha incontrato a Portopalo di Capo Passero il Ministro della Pesca della Guinea Equatoriale, Crescencio Tamarite Castaño, e S.E. Ali Hassam Sulaiman, Sceicco del Sultanato dell'Oman, entrambi in visita alle strutture del Distretto Produttivo della Pesca.

All'incontro è intervenuto il Sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole con delega alla Pesca, On. Giuseppe Castiglione, che ha aggiunto: "sosteniamo il dialogo, la cooperazione e pertanto lavoreremo per promuovere le partnership".

Le due delegazioni della Guinea Equatoriale e dell'Oman, l'Assessore Reale ed il Sottosegretario Castiglione, accompagnati dal presidente del Distretto Produttivo della Pesca, Giovanni Tumbiolo, sono state ricevute, a bordo di una nave della Guardia di Finanza, dal Col. Costanzo Ciaprini, Comandante del R.O.A.N. di Palermo, per la visita agli impianti di allevamento in mare della ditta Acquazzurra S.p.a. antistanti il porto di Marzamemi; successivamente hanno incontrato l'"Associazione pescatori San Francesco di Paola di Portopalo" di Capo Passero guidata da Attilio Nardo.

Nel corso della visita il Ministro Castaño, insieme agli ambasciatori in Italia ed alla FAO, Cecilia Obono Ndong e Crisantos Obama, e lo Sceicco Sulaiman, accompagnato dal figlio, il giovanissimo imprenditore Hassam Alì Hassan, sono stati ricevuti a Palazzo dei Normanni dall'On. Totò Lentini, Vice presidente della III Commissione Attività Produttive dell'ARS. "Il Governo Siciliano, e noi come III Commissione diamo questo input –ha detto l'On. Lentini- deve sostenere questa attività infaticabile del dott. Tumbiolo che è impegnato con il Distretto della Pesca ad avviare delle importanti partnership con Paesi interessati a cooperare nel settore della pesca, una cooperazione che potrà essere estesa in altri campi quali ad esempio quello dell'agricoltura e formazione".

Il Presidente del Distretto, Giovanni Tumbiolo, ha sottolineato il ruolo della "blue Economy" nei processi di cooperazione internazionale: "la blue economy unisce il Mediterraneo e gli Oceani. La visita delle importanti delegazioni palesa il grande interesse per il modello propinato dal Distretto della Pesca. Sviluppo ecosostenibile, sfruttamento razionale delle risorse, responsabilità condivisa, rigenerazione delle risorse. Quello della blue economy –ha aggiunto Tumbiolo- è il modello di sviluppo che la Sicilia deve proporre al mondo, bisogna sostenerlo, coltivarlo e proporlo al mondo, però bisogna convincere i siciliani. Nei giorni scorsi a L'Aia al Forum Internazionale "Global Summit for Food Security and Blue Growth" insieme al Ministro della Pesca dello Yemen è stato presentato il "laboratorio naturale della Blue Economy" da realizzare in due isole, a Socotra (Yemen) ed in Sicilia.

Nella foto da sx, Tumbiolo- Romano Rivadossi-Sceicco Sulaiman-Cecilia Obono Ndong- Totò Lentini-Ministro Tamarite Castano-Crisantos.

(Comunicato stampa)

13/05/14  12,30

{fshare}

In evidenza