Disservizi degli uffici nel settore Lavori Pubblici e Urbanistica. Mozione della III Comm. consiliare

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
01 Luglio 2015 12:06
Disservizi degli uffici nel settore Lavori Pubblici e Urbanistica. Mozione della III Comm. consiliare

MOZIONE

III Commissione Consiliare Lavori Pubblici e Urbanistica

Premesso che:- Il buon funzionamento della burocrazia pubblica è elemento fondamentale per la garanzia dei diritti dei cittadini, ma anche per il sostegno di tutte le iniziative economiche, oggi in grande sofferenza nell’attuale contesto di crisi generale;

- L’Ufficio Tecnico di un Comune svolge importanti funzioni dirette a realizzare opere pubbliche (progettazione, direzione lavori, servizi ecc..) oltre la manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni comunali, sovrintende tutte le attività riguardanti la viabilità, le opere idrauliche, la costruzione e manutenzione di edifici pubblici, esercita poteri di vigilanza edilizia, esercita la vigilanza e il controllo sul territorio comunale in materia di tutela ambientale, svolge incarichi di Protezione civile, e tanto altro ancora…..;- Di certo, se tali funzioni dell’Ufficio Tecnico, sarebbero svolte con maggiore efficienza e tempestività, sono di vitale importanza per l’economia della Città: in quanto dalle sue determinazioni deriva gran parte del lavoro per imprenditori, artigiani, professionisti e in generale addetti al settore;- L’obbiettivo di una pubblica amministrazione, in un periodo storico in cui la velocità è tutto, è quello di favorire i cittadini e le imprese affinché possano il più velocemente possibile usufruire dei servizi;Visto che:- Il Regolamento “ordinamento uffici e servizi” art.2 punto 3 recita: – l’efficacia esterna o sociale è la capacità del soddisfacimento dei bisogni della comunità-;- Le numerose segnalazioni e le accorate lamentele da parte dei cittadini, tecnici e imprenditori che non riescono ad ottenere le indispensabili risposte entro i termini stabiliti dalle norme e dai regolamenti;

Preso atto che:- Gli uffici del settore Lavori Pubblici e Urbanistica, in mancanza di una adeguata organizzazione, si trovano in uno stato di criticità dovuto alla sostanziale inadempienza nell’espletamento delle pratiche presentate dai cittadini e dalle imprese per poter legittimamente edificare, restaurare e ristrutturare immobili;- Tale servizio è da ritenersi insoddisfacente in termini di efficacia, efficienza e trasparenza; inadeguato nei termini attuativi attraverso i quali è stato proposto alla cittadinanza con:a) Tempi lunghi per l’espletamento delle pratiche, non giustificati e non giustificabili presso l’utenza;b) Inadeguata informazione sui provvedimenti e sullo stato delle pratiche;c) Basso livello di servizio offerto ai cittadini;d) Scarso coinvolgimento dei cittadini nelle fasi di attuazione dei procedimenti;e) Inadeguato livello di informatizzazione dei procedimenti;f) Scarsa o inesistente programmazione delle attività;g) Scarso controllo amministrativo sulle attività d’ufficio;

Considerato che: - È quasi inutile mettere in risalto i disagi che quanto sopra scritto sta comportando all’economia della Città, considerata l’importanza già sottolineata dell’Ufficio Tecnico, in termini di mancata produzione di pratiche che comportano sviluppo per la nostra asfittica economia, di maggiori costi del servizio e di mancati introiti nelle casse comunali;- Tale drammatica condizione di inadeguatezza degli uffici ormai dura da anni e non sembra migliorare nel tempo;

CONSIDERATO INOLTRE CHE:- La grande quantità di pratiche che non vengono smaltite dagli uffici preposti, nei tempi indicati dalle leggi e dalle normative vigenti, determina una insostenibile situazione d’incertezza del diritto e di danno potenziale per l’utenza che rischia di creare terreno fertile per le tentazioni d’illegalità;

Ritenendo che:- Una buona Amministrazione deve essere più permeabile alle esigenze del territorio, più flessibile per potersi adattare al cambiamento, più efficiente per dare un’assistenza reale alle attività produttive e ai cittadini;- Un piano di “riorganizzazione dei servizi e dei procedimenti dell’Ufficio Tecnico”, sia indispensabile per far diventare e percepire l’Amministrazione e in essa l’attività dell’ufficio tecnico, come un “supporto ai singoli cittadini ed alle imprese”, perché possano, ipotizzare ed attuare le loro iniziative e conseguire le loro aspettative, nel rispetto della legge, delle normative, dell’ambiente, del territorio e con riguardo ai valori e ai beni comuni, della nostra Comunità.Questa Commissione Consiliare, nel dare un contributo alla risoluzione dei problemi su esposti, auspica e,

Impegna il Sindaco e la Giunta

Ad un intervento organico ed efficiente, possibilmente predisponendo un dispositivo attuativo per l’elaborazione di un “piano di riorganizzazione delle attività dell’Ufficio Tecnico”, finalizzato a rendere pienamente operativo tale comparto, snellendolo nelle procedure e avviando celermente processi autorizzativi maggiormente innovativi e adeguati alle nuove esigenze professionali e lavorative.

Mozione presentata alla Presidenza del Consiglio comunale dalla III Commissione Consiliare Lavori Pubblici e Urbanistica (in foto il consigliere comunale Giuseppe Di Gregorio)  

01-07-2015 14,00

{fshare} 

In evidenza