Cosa succede nel Mazara Calcio? Mister Napoli lascia: “divorzio consensuale”? Ripescaggio si o no? Tifosi in fibrillazione

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
13 Maggio 2016 10:17
Cosa succede nel Mazara Calcio? Mister Napoli lascia: “divorzio consensuale”? Ripescaggio si o no? Tifosi in fibrillazione

Con appena una decina di righe la Società Mazara Calcio, attraverso una nota diramata questa mattina, ha comunicato “l’interruzione consensuale” del rapporto con l’allenatore Tommaso Napoli “al quale va –così si legge nel comunicato- il ringraziamento per il lavoro svolto nella stagione 2015/16, per avere raggiunto la conquista della Coppa Italia regionale, arrivando a disputare la finale nazionale dell’importante trofeo".

"Al seguente comunicato mister Tommaso Napoli si associa –così si legge sempre nella nota del Mazara Calcio- ringraziando, la società canarina, lo staff, i collaboratori, la città, la tifoseria, tutto lo staff del settore giovanile, un grazie particolare al magazziniere Antonio Mangiapane e un abbraccio speciale ai miei giocatori con i quali ho trascorso e condiviso mesi importanti, vinto una coppa Italia regionale e raggiunto il prestigioso traguardo della finale nazionale di Firenze, dove attraverso l’eventuale ripescaggio, potrà realizzarsi il sogno dell’approdo in Serie D. Grazie a tutti e Forza Mazara!”.

Nella nota, ma questo è un classico, non vengono specificati i motivi del “divorzio consensuale” fra il Mazara Calcio e lo stesso tecnico. Bisogna dire che questa notizia sorprende un po’ tutto l’ambiente calcistico mazarese considerato che l’allenatore Napoli, fin dal suo insediamento nella panchina gialloblù al posto di Nicola Terranova, è stato sempre a spada tratta dal presidente Elio Abbagnato e dalla dirigenza canarina anche quando i risultati (soprattutto in Campionato dove il Mazara non è riuscito a raggiungere nemmeno i play off) gli davano torto. (in foto da sx il tecnico Napoli ed il presidente Abbagnato) 

Qualcosa si è rotto, bisogna chiedersi il perché (i giornalisti fanno questo lavoro). E’ stata una scelta tecnica o sono sorte incomprensioni fra Tommaso Napoli e la Società canarina?

Sempre nella nota si parla di “eventuale ripescaggio” ma qualche settimana fa, dall’indomani della sconfitta in finale di Coppa Italia a Firenze, il ripescaggio sembrava certo. Poi è stata diramata una lettera aperta da parte del presidente Elio Abbagnato che ha lasciato perplessi molti tifosi sul futuro della squadra. In quella lettera del 29 aprile Abbagnato ha sottolineato senza mezzi termini che “per la Serie D serve sostegno di imprenditori, Amministrazione comunale e tifosi".

Così ha scritto Abbagnato, dopo aver espresso il suo rammarico per la sconfitta in Coppa Italia: “Nei prossimi giorni ci metteremo al lavoro per programmare il futuro. La nostra idea è quella di presentare la domanda di ripescaggio in serie D anche in virtùdel conseguimento della finale di coppa Italia, ma affinchè si possa dare seguito a questo progetto, è essenziale la partecipazione di tutta la città: imprenditori, tifosi e amministrazione comunale. Noi vogliamo andare avanti, ma con molta onestà, da soli non possiamo assumerci l’impegno della categoria superiore. Il ns. ringraziamento va anche a tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto in questo campionato ed a tutti i tifosi che ci hanno seguito in questo percorso fino alla finale di Firenze”.

Successivamente nella trasmissione sportiva di Televallo, ove il sottoscritto invitato, il dirigente Gerolamo Di Giovanni ha confermato la necessità di un maggiore coinvolgimento dell’Amministrazione comunale al di là della presenza di qualche assessore o consigliere comunale.

La tifoseria mazarese, che ha mostrato grande attaccamento alla squadra seguendola in massa in quel di Firenze, aspetta impaziente risposte circa il futuro, ormai prossimo. Vi è effettivamente la volontà e possibilità di essere ripescati? O questa forse è legata all’arrivo di nuovi soci? O forse la Società sta cambiando qualcosa al suo interno e nei programmi previsti? Potenziamento o ridimensionamento?

I tifosi sarebbero ancora disposti ad un’altra stagione “di passione” in Eccellenza? Sembra improbabile dopo aver accarezzato, grazie alle grandi “aspirazioni” proclamate nel corso della stagione appena trascorsa dalla gestione Abbagnato, il sogno di approdare nel calcio professionistico.

Francesco Mezzapelle

13-05-2016 12,00

{fshare}

In evidenza