Coppa Italia, il Mazara espugna Castellammare e vola ai quarti

I gialloblù bissano il successo del "Nino Vaccara" e approdano ai quarti con Akragas, Marineo e Pro Favara

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
13 Ottobre 2021 19:39
Coppa Italia, il Mazara espugna Castellammare e vola ai quarti

Primo tempo: Prima occasione del match al 9’ per i padroni di casa, Said prova a girarsi in area ma la sua conclusione viene ribattuta. All’11’, Castellammare vicino al gol, cross dalla sinistra che attraversa tutta l’area, ma Milana manda alto da buona posizione. Due minuti dopo, Vassallo ci prova da fuori, Pizzolato si rifugia in corner. Il Mazara si fa vedere con una combinazione al limite dell’area tra Guaiana e Bulades, il cui destro termina alto. Gara combattuta soprattutto a centrocampo, si registrano poche emozioni ma il Mazara prova ad alzare il baricentro intorno alla mezz’ora. L’equilibrio regna sovrano fino al 40’, quando Bulades mette in mezzo dalla sinistra, la difesa locale non interviene e Abbate mette in rete in sforbiciata. Castellammare che sfiora subito il pari, cross basso dalla sinistra di Virgilio che attraversa tutta l’area piccola, si salvano i canarini e si va al riposo sullo 0-1.

Secondo tempo: A inizio ripresa subito un cambio per il Mazara, fuori Pizzolato e dentro Marino. Al 49’ padroni di casa pericolosi, con Virgilio, esterno della rete. Due minuti dopo, ecco il raddoppio del Mazara: Federico addomestica il pallone in area e serve l’accorrente Pirrello che mette in mezzo per Bulades, bravo a mettere in rete di testa. Al 62’, Castellammare pericoloso su punizione, Marino smanaccia sulla traversa e la palla finisce in angolo. Ancora pericoloso Cardinale, sempre su punizione, palla di poco a lato.

Si gioca sotto una pioggia torrenziale, ne risente lo spettacolo ma i gialloblù controllano il risultato. Al 79’, i biancazzurri accorciano le distanze con Messina che da fuori indovina l’angolo lontano e fa 1-2. Ritmi che si abbassano nei minuti finali, Mazara che gioca in dieci per l’infortunio di Lombardo e perché ha esaurito i cambi e al 92’ Doria dice di no a Guaiana, che aveva provato a piazzarla. Termina così, con il Mazara che festeggia il passaggio del turno.

Il tabellino

CASTELLAMMARE: Cacciatore (84’ Doria), Gerbino, Milana (58’ Toscano), Messina, La Monica (58’ Scibilia), Pizzolato Giu. (71’ Pellitteri), Galeoto, Vassallo (75’ Minagro), Said, Cardinale, Virgilio. A disp.: Burgarella, Piccolo, Tamburello, Maltese. All. Mione.

MAZARA: Pizzolato Gio (46’ Marino), Pirrello, Zerillo (52’ Melia), Federico, Lombardo, Rallo, Bulades (52’ Pulizzi), Abbate, Guaiana, Elamraoui (52’ Ferraù), Rosella (62’ Santoro). A disp.: Genesio, Bonanno, Aiello, Badjie. All. Marino.

ARBITRO: Rosario Zangara della sezione di Palermo

ASSISTENTI: Domenico Cono (Palermo) e Gianmarco Valenti (Palermo)

MARCATORI: 40’ Abbate, 51’ Bulades, 79’ Messina

NOTE: Recupero: pt 1’, st 3’.

In evidenza