Cittadina elogia il personale del reparto di Chirurgia dell’Ospedale “A. Ajello”

Una signora 85enne operata di carcinoma mammario ha ringraziato l’equipe del dott. Pietro Fazio

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
08 Luglio 2021 07:45
Cittadina elogia il personale del reparto di Chirurgia dell’Ospedale “A. Ajello”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera, inoltrata dal cappellano dell’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo, scritta da una cittadina mazarese, Caterina Polizzi, di 85 anni, la quale ha evidenziato a seguito della sua esperienza la professionalità, competenza e tanta umanità nel reparto di chirurgia dello stesso nosocomio. Ecco quanto ha scritto al cittadina:

“Circa 2 mesi fa facendomi la doccia ho scoperto di avere una pallina nella mammella sinistra. Immediatamente chiamo le mie figlie che mi prenotano una visita con il dott. Pietro Fazio. Da qui inizia la mia avventura nel mondo del carcinoma mammario, avventura che sto vivendo non da sola: ho avuto la fortuna di incontrare personale medico, infermieristico e operatori socio sanitari altamente qualificati che mi stanno aiutando passo dopo passo per la risoluzione del problema. Vorrei rendere onore a tutti gli operatori che mi hanno assistita, consolata e sostenuta, alleviando le mie pene e sofferenze con competenza e soprattutto con grande umanità.

In prima persona ringrazio il dott. Pietro Fazio, chirurgo di grande professionalità e umanità, che mi guardava non come un caso da inserire in una statistica ma come una persona che se pur vecchia, 85 anni, ero piena di paura e carica emotivamente al pianto. Vorrei ringraziare il coordinatore infermieristico Pietro Agnello che mi ha supportato e sopportato durante tutto il mio tragitto. Le infermiere dell’ambulatorio Anna Benigno e Bice Parisi che trattandomi con professionalità e competenza mi hanno preparato all’intervento.

Non posso non ringraziare il personale tutto del reparto che con dedizione e abnegazione mi hanno assistito dall’inizio alla fine della mia degenza. Infine ma non per questo ultimo il personale di sala operatoria, il dott. Rino D’Ancona, anestesista rianimatore, l’angelo che mi ha traghettato nel mondo dei sogni. Ed anche la dott.ssa Francesca Bono che ha aiutato il dott. Fazio nell’intervento. Il personale di sala operatoria, Spagnolo Ignazio, Ariello Caterina, Melia Giuseppe e Oss Scimemi che in veste di angeli silenziosi hanno alleviato il peso dell’intervento, credetemi pesante per una 85enne.

Difficile mettere su carta i sentimenti che si provano, stati d’animo mai avuto prima ma soprattutto paura e angoscia. Sicuramente mi scorderò di ringraziare qualcuno non me ne vogliate ma mai, dico mai, potrò dimenticare la grande professionalità e disponibilità del dott. Fazio”.

Siamo ben lieti di potere pubblicare lettere di cittadini che esprimono la loro soddisfazione per un servizio sanitario efficiente e “umano”. In merito all’Ospedale di Mazara del Vallo la speranza è che lo stesso nosocomio possa garantire, in tutti i suoi reparti, un alto grado di efficienza e sia dotato di tutti i requisiti previsti ad un DEA di I livello.  

In evidenza