Selinunte, gli scout raccolgono l'origano della legalità nel fondo confiscato

La raccolta è stata affidata alla Fondazione ''San Vito Onlus'' ed al gruppo scout Mazara 2

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
01 Giugno 2021 08:00
Selinunte, gli scout raccolgono l'origano della legalità nel fondo confiscato

È stato raccolto anche quest’anno l’origano della legalità, prodotto nel fondo agricolo di contrada Pileri a Marinella di Selinunte, affidato dal Comune di Castelvetrano alla Fondazione “San Vito Onlus”. Quest’anno a raccoglierlo sono stati gli scout del clan “Cime tempestose” del gruppo scout “Mazara 2°” degli Scout d’Europa, guidati da Tonino Margiotta (capo clan) e Filippo Caracausi (maestro dei novizi). Alla raccolta ha partecipato anche il Presidente della Fondazione, Vito Puccio. Per gli scout l’attività rientra nell’ambito del programma “Scout per la legalità”, promosso in occasione dell’anniversario della strage del 23 maggio, in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini di scorta.

Negli anni trascorsi la raccolta dell’origano è stata svolta da gruppi di volontari provenienti da ogni parte d’Italia, nell’ambito di settimane di impegno e formazione a fianco degli operatori della Fondazione. «Quella di quest’anno è stata la prima esperienza nei nostri campi svolta dagli scout di Mazara del Vallo – ha detto il Presidente Puccio – per noi questa raccolta ha soprattutto un valore civile, visto che il bene è confiscato alla mafia. Già, qualche mese addietro, nello stesso fondo abbiamo raccolto le olive per produrre l’olio che abbiamo destinato alle mense fraterne. Ora anche l’origano».

In evidenza