Cassette fibra ottica installate sulle facciate delle case. Interrogativi

Il cittadino Riccardo Dado pone alcuni interrogativi su modalità di installazione della fibra ottica in Città

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
09 Novembre 2021 11:04
Cassette fibra ottica installate sulle facciate delle case. Interrogativi

Pubblichiamo alcuni interrogativi posti da parte di un cittadino mazarese, Riccardo Dado, in merito ai lavori di installazione della rete di fibra ottica nel territorio mazarese. Ecco quanto da lui scritto:

Da un po' di tempo, anche a Mazara, alcuni operai installano sulle facciate delle nostre abitazioni private una rete di fibra ottica per conto della Open Fiber spa (società a partecipazione pubblica, anche di Enel spa). La Open Fiber si ritroverà con una rete di fibra ottica unica ed enorme (parallela ed "attaccata" alla rete elettrica nazionale del partner Enel) per cedere l'uso della quale guadagnerà un sacco di soldi. Non a caso i lavori procedono con molta discrezione. Difatti, alcuni interrogativi sorgono spontanei, salvo poi arrendersi all'idea che in fondo ci si guadagna qualcosa anche Noi cittadini per il futuro vantaggio di potersi abbonare con un operatore che offre internet veloce.

Ma la rete elettrica e quella di fibra ottica non dovrebbero essere interrate come nelle città moderne? Continueremo a vedere ulteriori installazioni “abusive”, arcaiche e forse pure pericolose di cavi e cassette sui prospetti delle nostre abitazioni private ? .... E senza che perciò si riceva una forma di indennizzo? Sono queste infrastrutture moderne? Grossi cavi che corrono sotto i balconi o passano da un lato all'altro della strada.

E la Open Fiber, per fare utili privati, non gode forse di vantaggi notevoli (giacchè godrebbe del monopolio Enel sulla rete di distribuzione di energia) sulle altre società ?... e le regole sulla libera concorrenza di mercato? Sono solo interrogativi sul Paese Italia e sul paesino Mazara”.

In evidenza