Attività di Ferragosto della Guardia Costiera di Mazara, sanzioni e Bollini blu

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
18 Agosto 2014 11:36
Attività di Ferragosto della Guardia Costiera di Mazara, sanzioni e Bollini blu

Durante il lungo week-end di Ferragosto la Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo ha assicurato la tutela degli utenti del mare con tutti i mezzi nautici a disposizione,

e con una trentina di uomini presenti ogni giorno tra servizi operativi e logistici.

Le motovedette CP 850, CP 2092 e CP 514 e le unità minori GC 111 e GC 112, hanno percorso 245 miglia marine ed eseguito 33 controlli in mare: uno solo l'illecito riscontrato a carico di S.B.,marsalese di 57 anni residente a Salemi, sorpreso dall'equipaggio del GC 112 a navigare all'interno della fascia riservata alla balneazione antistante la costa di Triscina. Per l'indisciplinato diportista é così scattata la sanzione di 172 euro.

Ma non tutti i controlli si sono conclusi con delle sanzioni: è il caso di M.G.,un diportista di Partanna a cui, dopo l'accurato controllo dei Marinai, è stato rilasciato il "Bollino Blu", per comprovarne la scrupolosità nell'osservanza delle norme di sicurezza.

A supporto dell'attività in mare hanno anche operato giornalmente delle pattuglie sulle spiagge, che hanno svolto numerosi controlli preventivi soprattutto sugli stabilimenti balneari presenti sul litorale: in tre casi i titolari di altrettanti lidi sono stati contravvenzionati, e dovranno pagare la sanzione di 1032 euro per non avere assicurato un efficiente servizio di salvataggio.

"Il rapporto tra controlli eseguiti e sanzioni elevate – dice il Comandante della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, il Capitano di Fregata Davide Accetta - è comunque un dato positivo che evidenzia come la cultura della sicurezza sia ormai abbastanza diffusa nel nostro Compartimento, tanto in mare che presso gli stabilimenti balneari. Le contravvenzioni non fanno piacere neanche ai Marinai che le elevano, ma la sicurezza in mare si costruisce anche sanzionando gli indisciplinati e premiando i virtuosi con il nostro Bollino Blu".

Numerosissimi gli interventi a supporto dei tre comuni rivieraschi per assicurare la pulizia delle spiagge e la rimozione delle pericolosissime braci incautamente coperte da alcuni sprovveduti bagnanti: così occultati i loro resti possono sfuggire anche agli occhi più esperti degli addetti alla pulizia e dei Marinai, costituendo delle vere e proprie insidie per chi non se ne avvede, rischiando di trasformare, per qualche malcapitato, una tranquilla giornata al mare in una esperienza da dimenticare.

(Comunicato stampa)

18/08/14  13,20

{fshare}

In evidenza