All’insegna del “Pam style il II Memorial Mimmo Catania”

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
26 Novembre 2015 13:01
All’insegna del “Pam style il II Memorial Mimmo Catania”

La XII prova del Campionato Provinciale Trapanese di corsa su strada amatori/master Fidal 2015, si è disputata domenica 22 novembre su un circuito di 1600 m, ricavato nei vicoli del centro storico percorso tre volte dagli over M60 e donne, mentre per le restanti categorie i giri sono stati cinque per un totale di 8 km, con partenza e arrivo nella piazza Mokarta.

La gara del Gran Prix dedicata al II Memorial Minmmo Catania organizzata dal Gruppo Sportivo Atletica Mazara in collaborazione con l’associazione Demetra per ricordare la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in concomitanza si è svolta anche la gara non competitiva con un discreto numero di partecipanti.Lo squadrone Mazarese al gran completo nell’occasione ha sfoggiato il nuovo look con i nuovi completini che richiamano i colori giallo blu della città nonché i colori delle divise del Triathlon Mazara costola della PAM, in sostituzione dello storico completino rosa nero con il quale gli atleti della società hanno riscosso numerosi successi.La società capitanata dal Presidente Pietro Apollo si è confermata ancora una volta la più premiata del circuito provinciale, ottenendo come sempre il maggior numero di podi.Vincitori assoluti della manifestazione gli atleti Mazaresi della PAM il campionissimo Francesco Ingargiola con il tempo 27'56” e l’indomabile Anna Spina con un crono di 19’49” prestazioni che hanno sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi anche il primo posto nelle rispettive categorie SM40 e SF40.Sul podio per la PAM vanno tra gli uomini anche Salvatore Puccio nella categoria SM con il tempo di 30'13”,Gaspare Messina nella categoria M40, con un crono 29’ 32, Piero Di Vita 2° nella categoria M45, con un crono 29’ 32”, GBattista Marrone 1° nella categoria SM 50 con il tempo di 31'07” Andrea Benigno 3 ° nella categoria SM 55 con il tempo di 32'08”,Per le donne, Angela Messina nella categoria SF chiude al 1 posto la sua gara con un crono di 21'03”, Nicoletta Genna nella categoria SF35 1 posto con il tempo di 24'20”, Enza Catania e Francesca Misuraca nella categoria SF40 rispettivamente al 2 posto con il tempo di 21'34” e 4 posto con il tempo di 23'11”, Graziella Quinci, Catia Arena ed Elga Spanò nella categoria SF45 rispettivamente al 2 posto con un crono di 23'09”, al 4 posto con il tempo di 24'39” e al 5 posto con un crono di 24'41”.Grande emozione per i nuovi atleti tesserati della Polisportiva mazarese che fanno il loro esordio nella gara casalinga Francesco Asaro ed Elisabetta Dellarno ai quali auguriamo i migliori chilometri a venire.

“Triathlon olimpico città di Palermo 2.0”

La gara che ha visto trionfare tra gli uomini il mazarese Marco Parrinello, al quale sono bastati 23 minuti circa per completare il chilometro e mezzo della prima frazione in mare e quasi un’ora per terminare in bici i 6 giri dell’anello del Parco Reale della Favorita (37 chilometri). Poi la chiusura dei 5 giri di corsa sul tratto compreso tra il Clubino del Mare, che ha ospitato la competizione, e lo Stabilimento balneare del Charleston (10 chilometri), .Per la PAM era presente lo stoico Triatleta Matteo Campo “LO ZIO” come viene chiamato affettuosamente dai compagni di squadra, che per l’ennesima volta si conferma al primo posto nella sua categoria chiudendo le tre frazioni nuoto-bici-corsa e sfidando un mare in condizioni proibitive confermandosi ancora una volta il più veloce nella categoria M5-M sfoderando una prova superlativa sale sul gradino più alto del podio chiudendo la sua gara con un tempo totale di 02:28:34.Grande soddisfazione del presidente Pietro Apollo che si complimenta con i suoi atleti per gli ottimi risultati raggiunti e per il grande entusiasmo che si è creato intorno alla società sportiva che annovera tra le sue file sempre di più nuovi atleti amatori accomunati dalla condivisione dei valori sportivi che questa disciplina porta con se.

Comunicato stampa

26/11/2015

{fshare}

In evidenza