"Un tuffo nel passato", Mazara calcio 1971-1972

Era la prima giornata del girone di ritorno del campionato di Serie D

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
07 Maggio 2022 11:26

Ancora un tuffo nel passato attraverso le foto che hanno segnato un'epoca sul Mazara calcio. Questa foto rarissima ci fa tornare indietro di 50 anni. Si riconoscono Basile, Pietro Firicano con la fascia di capitano, Cristal di e Toto' Valenziano. 

Mancano pochi minuti all' inizio di Mazara - Floridia, prima giornata del girone di ritorno del campionato di Serie D 1971 - 1972, campionato che vedrà purtroppo il Mazara retrocesso solo per differenza reti insieme alla Nissa e al Floridia, a salvarsi sarà la Leonzio. 

Sarà proprio il capitano Firicano a sostituire il mister Mimmo Rizzo, che a sua volta aveva preso il posto del dimissionario Gino Raffin. 

L'operazione sorpasso quella Domenica è ' finalmente riuscita. Il Mazara dunque il girone di ritorno non poteva iniziarlo sotto migliori auspici. 

Il successo di 7 giorni prima ottenuto sulla forte Massiminiana, ha avuto quindi una ulteriore conferma, se conferma doveva esserci, i canarini lasciano così lo scomodo posto di fanalino di coda per raggiungere nuove posizioni. I padroni di casa hanno vinto l' odierno incontro con il Floridia in virtu' di una condotta di gara ineccepibile da ogni punto di vista. Cominciando dalla difesa diremo che e' stato il reparto meno impegnato, ma non per questo meno meritevole degli altri settori. 

I difensori locali con la loro esemplare calma e decisione hanno saputo dare sicurezza all' intera squadra, soprattutto quando il Mazara non riusciva a segnare sull' 1 a 0 la rete della tranquillità.

Il gol pervenuto dopo 3 minuti di gioco non ha fatto altro che favorire la manovra canarina. Soffermiamoci un attimo per descrivere la prima azione della rete del Mazara. Catalano dal limite dell' area avversaria dal lato sinistro lascia partire un cross che viene intercettato dall'accorrente Alario, questi si vede respingere, ma non trattenere il tiro dal portiere avversario, ma su tutti interviene Santino Giacalone che insacca imparabilmente. Per il resto del primo tempo sono sempre i canarini a menare la danza, gli ospiti non hanno la forza di reagire e soltanto al 35 minuto si fanno vivi con Santuccio il quale da buona posizione impegna il sempre Vigile Basile.

Nella ripresa l' andamento della partita assume la stessa fisionomia dei primi 45 minuti. Difatti tranne l' intervento deciso di Basile al 4 su una azione confusa in area locale, è il Mazara che si fa sempre più pericoloso. Si arriva pertanto alla mezz'ora esatta e i canarini concretizzano la loro pressione con un calcio di rigore concesso dal Signor Buonadonna per atterramento in area di Parrino, e trasformato da Alario. 

La partita sul 2 a 0, non ha più storia, e per il Mazara diventa il quarto risultato utile consecutivo. Da ricordare che negli ultimi minuti Valenziano in possesso di palla nel tentativo di far trascorrere il tempo, attaccato da 2 giocatori del Floridia che erano arrivati contemporaneamente su di lui, fece un tunnel ad entrambi mandando in visibilio il pubblico, per qualche minuto fu osannato al grido di Toto', Toto', Toto', Toto'. 

Queste le formazioni di quel Mazara - Floridia 2 a 0 scese in campo quel giorno. 

MAZARA: Basile, Librizzi, Valenziano, Firicano, Quinci, Paladino, Alario, Parrino, Giacalone Santino, Catalano, Casali, in panchina Capra e Chirco.

FLORIDIA: Golino, Todaro, Latina Primo, Cavallaro, Santuccio, D' Alessio, Latina secondo, Bongiorno, Denaro, Antolini, Ciriaco.

Michele Caci 

In evidenza