Un egiziano ed un tunisino arrestati in operazione antidroga della Squadra Pegaso nella casbah

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
11 Luglio 2015 10:50
Un egiziano ed un tunisino arrestati in operazione antidroga della Squadra Pegaso nella casbah

Prosegue la massiccia campagna di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, da tempo intrapresa da questo Commissariato nei principali quartieri del centro storico di Mazara del Vallo.

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 10 luglio 2015, personale della Squadra “Pegaso” della Sezione Investigativa di questo Commissariato ha tratto in arresto in flagranza LARIBI Wael, cittadino tunisino di 25 anni, ed IBRAHIM Imam Alì Imam, egiziano di 31 anni, per i reati di cessione e possesso a fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo hashish (art. 73, comma 1, del D.P.R. n. 309/1990).

In particolare, il suddetto personale, nel corso di una pianificata operazione di polizia volta alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, svolta nel noto quartiere del centro storico denominato Kasbah, già da tempo evidenziatosi quale epicentro di reati in materia di sostanze stupefacenti, alle ore 18,00 circa, ha notato i due soggetti, a bordo di un’autovettura, che, per il contegno mostrato, parevano intenti a perfezionare la cessione di sostanza stupefacente.

Gli stessi sono stati, pertanto, sottoposti a controllo e perquisizione personale, estesa al veicolo. Tale attività di polizia giudiziaria ha dato esito positivo in quanto, a carico di entrambi, è stato sequestrato un blocco di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di circa 100 grammi, una somma di denaro di circa 3.500 euro ed un bilancino di precisione. (vedi foto n.1).

I soggetti (in foto n.2 e n.3) sono stati conseguentemente arrestati in flagranza per i reati di cui sopra e, completata la redazione dei relativi atti di polizia giudiziaria, come disposto dal P.M. di turno, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza di questo Commissariato, in attesa della convalida dell’arresto e del giudizio direttissimo, previsto per la mattinata di domani, 11 luglio 2015.

Comunicato stampa

11-07-2015 12,45

{fshare}

In evidenza