Ricorso del sindacato Nursing Up a istituzione dell’Emodinamica a Castelvetrano

Il sindacato infermieri scrive all’assessore Razza: chiede istituzione del reparto all’Ospedale di Mazara Dea I livello

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
06 Dicembre 2021 11:13
Ricorso del sindacato Nursing Up a istituzione dell’Emodinamica a Castelvetrano

Riceviamo e pubblichiamo una nota dalla segreteria provinciale del sindacato degli infermieri “Nursing Up”, firmato da Salvatore Giacalone e Baldassare Scaturro, inviata all’Assessore Regionale alla Salute, Ruggero Razza, Al Dipartimento Regionale per la Pianificazione Strategica, ing. Mario La Rocca e dott. Giuseppe Sgroi, e per conoscenza al commissario straordinario dell’ASP Trapani, Paolo Zappalà, ed avente oggetto: “Opposizione sull’ Istituzione dell’ U.O.S. di Emodinamica del P.O. di Castelvetrano, avverso la Deliberazione n. 1197 del 24 Novembre 2021 dell’A.S.P. di Trapani recante la “Modifica dell’Atto Aziendale” dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani, adottato con delibera n.1024 del 7.10.2021”.

Ecco il testo della la nota:

“Questa Organizzazione Sindacale “Nursing Up” - Sindacato degli infermieri, firmataria del C.C.N.L. del Comparto Sanità, nell’esercizio delle sue funzioni, nonché nel porre in essere un’attenta attività di controllo e vigilanza sugli atti posti in essere dall’ A.S.P. Trapani, con la presente espone, articola e contesta quanto segue:

Premesso che dopo un attento e puntuale controllo della deliberazione n. .1197 del 24 Novembre 2021, adottata dal Commissario Straordinario dell’A.S.P. di Trapani, Dott. Paolo Zappalà, sono emerse talune incongruenze e, soprattutto, taluni profili di illegittimità nelle modifiche del suddetto Atto Aziendale; nella specie, la Direzione Strategica dell’A.S.P. di Trapani, motivando una politica aziendale improntata al miglioramento della qualità dei servizi e delle prestazioni rese dalle Strutture sanitarie provinciali, ha provveduto, in forza della Deliberazione suddetta, a prevedere taluni interventi di notevole interesse, Soprattutto per il P.O.

di Castelvetrano; da tale superiore Atto, sulla scorta di una serie di analisi e valutazioni effettuate, è emerso che in alcuni presidi ospedalieri, talune Unità Operative dovessero essere potenziate e trasformate da Unità Operative Semplice in Unità O.S. Dipartimentale, come ad es. è previsto per il Presidio di Castelvetrano (n.b. Ospedale di Base), in cui si è disposta la trasformazione dell’Ematologia da U.O.S. in U.O.S.Dipart. ed ancora, di trasformare l’Unità operativa semplice di Anestesia in Unità operativa dipartimentale di Anestesia e Rianimazione e l’ U.O.S.

di Chirurgia Toracica in U.O.S. Dipartimentale nel P.O. di Marsala e via discorrendo; contrariamente al testo della deliberazione in oggetto, ove non risulta alcun riferimento alla Istituzione dell’U.O.S. di Emodinamica presso il P.O. di Castelvetrano, mentre negli’ ”Allegati A e B” , 'come per magia', risulta inserita, e proposta l’U.O.S. di Emodinamica presso il P.O. di Castelvetrano (Ospedale si ribadisce di base); come previsto dal Decr. Ass. Salute n°22 del 11 Gennaio 2019

Se dal punto di vista generale, ovvero sul tema della opportunità e della esigenza di costituire “una nuova U.O.S. di Emodinamica ”nella Provincia, la Nostra Organizzazione Sindacale, nulla eccepisce, nello specifico. Tuttavia, non si può non obbiettare come contrariamente a quanto sostenuto ed affermato nell’ “Allegato A”, a differenza del P.O. di Castelvetrano, (Ospedale di Base in condizioni strutturali precarie, così come riconosciuto anche da cittadini castelvetranesi ( una carcassa !!!!) impegnati nel rivendicare un ruolo diverso al Vittorio Emanuele II ), P.O.

che non dispone né di locali adeguati e né di attrezzature specialistiche, il Presidio Ospedaliero “Abele Ajello” di Mazara del Vallo, D.E.A. di 1° Livello, dispone effettivamente sia dei locali che delle attrezzature utili alla sua istituzione; contrariamente a quanto erroneamente rappresentato nel suddetto “Allegato A” il P.O. di Castelvetrano, a meno che non venga millantato, non dispone affatto di personale specializzato per interventi e assistenza in Emodinamica.

Tutto ciò premesso e considerato, stante che l’unico centro di Emodinamica attualmente operativo in provincia risulta essere il P.O. di Trapani D.E.A. I Livello, la Nostra Organizzazione Sindacale, ritiene, infatti, che geograficamente il P.O. di Mazara del Vallo – D.E.A. di I Livello, rappresenti, eventualmente, , la sede strategicamente più indicata per soddisfare l’utenza di Marsala, della Valle del Belice in generale e di Castelvetrano, quest’ultima utenza comunque supportata a pochi chilometri dal P.O. di Sciacca D.E.A. I Livello – che è dotato di U.O.S. di Emodinamica.

A tal proposito, risulta rilevante ricordare altresì, che nel corso delle riunioni 1°Conferenza dei Sindaci (svoltasi in data 26 ottobre) e 2°delle Organizzazioni Sindacali (svoltasi in data 16 novembre 2021) dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani, indetta per affrontare il tema del potenziamento delle strutture ospedaliere del nostro territorio, sulla questione della “Istituzione dell’ U.O.S. di Emodinamica presso il P.O. di Castelvetrano”, il Sindaco della Città di Marsala, On.le Massimo Grillo, come si evince dai verbali, allineandosi a quanto precedentemente sostenuto nell’intervento del rappresentante della scrivente Organizzazione Sindacale “NURSING UP” si è espresso favorevolmente alla “Istituzione dell’U.O.S.

di Emodinamica presso il P.O. di Mazara del Vallo – D.E.A. di I° Livello”, sia per ragioni di carattere strettamente geografiche che per ragioni organizzative e storiche;

  • dal punto di vista organizzativo e strutturale la Nostra Organizzazione Sindacale, rappresenta pertanto che il P.O. di Mazara del Vallo, stante il fatto che trattasi di D.E.A. di I° livello, è dotato di attrezzature e locali idonei e predefiniti per la “installazione e istituzione dell’U.O.S. di Emodinamica” (mediante Angiografo Cardiologico fisso, indispensabile oltretutto per l’attività di elettrostimolazione cardiaca ed aritmologia - oggi eseguita con angiografo che spesso, con grave rischio per paziente e operatore va in avaria durante interventi in corso), comprensivi dei dispositivi opzionali e servizi connessi per sopperire alle esigenze dell’U.O.

    Complessa di Cardiologia- U.T.I.C. del P.O. di Mazara del Vallo,

  • Si riconferma, pertanto, la richiesta di riconsegna dell’Angiografo Cardiologico acquistato per il P.O. di Mazara , supportato tra l’altro dal significativo parere tecnico favorevole del Servizio di Ingegneria Clinica dell’ A.S.P. di Trapani, come si evince dalla deliberazione n.571 del 17 Aprile 2020. e inopinatamente dirottato presso il P.O. di Castelvetrano.
  • Per quanto sopra articolato, dedotto, e considerato, la scrivente Organizzazione Sindacale “Nursing Up” - Sindacato degli infermieri, con il presente atto intende eccepire, a salvaguardia del principio di trasparenza e correttezza, degli atti di natura pubblicistica, del principio di oculata gestione del pubblico denaro, nonché a tutela degli utenti del Comparto Sanitario della provincia di Trapani, la legittimità della superiore deliberazione, e conseguentemente chiederne l’annullamento e la revoca in Autotutela.

    In conclusione, tutto ciò premesso, dedotto e sopra articolato;

    VOGLIA L’ASSESSORE REGIONALE DELLA SALUTE E IL DIPARTIMENTO REGIONALE PER LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA,

    previa verifica, accertare l’illegittimità della deliberazione, di cui in narrativa e in particolare per:

    1. l’incomprensibile allocazione di Emodinamica presso il P.O. di Castelvetrano, assunta senza il parere preventivo del G.I.S.E.(Società Italiana di Cardiologia Interventistica) e della rete regionale I.M.A.(Infarto Miocardico Acuto);

    2. l’ingente esborso di pubblico denaro per strutture e apparecchiature dedicate all’attrezzamento del P.O. de quo, esborso configurabile un possibile Danno Erariale;

    3. il difetto di convocazione del “Consiglio dei Sanitari”, organismo elettivo dell’A.S.P. di Trapani, con funzioni di consulenza tecnico sanitarie, a cui compete la emissione dei pareri previsti, cosi come in materia di Atti Deliberativi, dalla L.R. N.30 del 3.11.1993, art. 9 e recepito dall’art. 27 dell’Atto Aziendale dell’ASP di Trapani, (giuste deliberazioni n.830 del 25 giugno 2020 e n.1024 del 07 ottobre 2021) e conseguentemente: annullare e revocare, in regime di Autotutela, la Deliberazione n. 1197 del 24.11.2021”.

    (in foto collage di copertina: da sx Ospedale "A. Ajello" di Mazara e a dx Ospedale "Vittorio Emanuele II" di Castelvetrano)

    In evidenza