Polizia Municipale: Cristaldi revoca l’incarico di dirigente a Claudio Zummo; al suo posto Laura Serra

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
20 Ottobre 2014 07:38
Polizia Municipale: Cristaldi revoca l’incarico di dirigente a Claudio Zummo; al suo posto Laura Serra

Il sindaco Nicola Cristaldi ha firmato il 16 ottobre la determina n. 191 con la quale ha revocato l'incarico di dirigente della Polizia Municipale al dott. Claudio Zummo e conferito lo stesso incarico ad interim, urgente e temporaneo, all'avv. Laura Serra, dirigente comunale. Ricordiamo che il primo cittadino mazarese con la determina n. 143 del 31 luglio scorso aveva conferito l'incarico ad interim, temporaneo ed urgente di dirigente della Polizia Municipale al dott. Claudio Zummo (ai sensi dell'art. 110, comma 2, del D. Lgs. n. 267/2000) dal 1 agosto 1 novembre. "Considerato –si leggeva in quella determina- che l'incarico,

di cui alla citata determinazione sindacale, è stato conferito nell'interesse pubblico dell'Ente, al fine di evitare di mettere a repentaglio l'ordine e la sicurezza pubblica, nelle more di una revisione della programmazione di quegli atti amministrativi relativi alla "programmazione triennale delle assunzioni 2014-2016 – piano occupazionale per l'anno 2014, finalizzati all'espletamento delle procedure concorsuali perla copertura di un posto di comandante di polizia municipale". Lo stesso Zummo infatti già da 10 anni ricopriva l'incarico.

Nella nuova determina di revoca vengono specificati i motivi della revoca dell'incarico al dott. Zummo (in foto):"Preso atto del verbale di consultazione con le OO.SS. del 13/08/2014, trasmesso con nota del 14/08/2014, prot.n. 52923;

Vista la nota riservata n.04/Ris del 20/08/2014, con la quale il dirigente pro tempore del 2° settore, dott. Filippo Angileri ha segnalato alcune criticità sollevate dalle OO.SS. ed, in particolare, che:- non sarebbe rispettato il vincolo del 30% del limite degli incarichi ex art. 110 del t.u.e.ll, con riferimento, in special modo alla nomina temporanea del Dirigente del Comando di Polizia Municipale;

Vista la nota, prot. n.34/Ris., del 03/09/2014 del Segretario Generale, dalla quale si rileverebbe l'illegittimità dell'incarico conferito al dott. Claudio Zummo sotto i seguenti profili:"Violazione del limite del 30% di incarichi esterni conferibili ex art.110, comma 1, del d. lgs.n.267/2000, a meno che non si dimostri la legittimità di un arrotondamento per eccesso della quota di 2,1% sopra evidenziata;-Violazione dell'art. 19, comma 6, del d. lgs n.165/2001, come chiarito dalla Corte Costituzionale con sentenza n.17/2014 e dalla Corte di Cassazione, sezione Lavoro, con sentenza n.478 del 13/01/2014 (illegittimo conferimento di incarico dirigenziale a personale interno con una sorta di impropria)";

Ritenuto, pertanto, di dover procedere alla revoca del suddetto incarico conferito al dott. Zummo, con contestuale conferimento di incarico di dirigente amministrativo ad interim, temporaneo ed urgente, della Polizia Municipale;Ritenuto, altresì, che il suddetto incarico di dirigente amministrativo ad interim della P.M. possa assegnarsi all'avv. Laura Serra, dirigente comunale, la quale ha dato il proprio assenso verbale;Vista la proposta di deliberazione, al parere del Collegio dei Revisori, riguardante la "Modifica del piano occupazionale 2014 approvata con deliberazione di G.M.

n. 96/2014" con l'inserimento, quale priorità assunzionale, del posto di dirigente P.M. da assumersi con procedura di mobilità;.....Tutto ciò premesso e considerato;D E T E R M I N APer i motivi di cui in premessa:1. Di revocare l'incarico di dirigente P.M. al dott. Claudio Zummo, conferito con determinazione sindacale n.143/DS del 31/07/2014, ex art. 110, comma 2, d. lgs. n. 267/2000.2.

Di conferire il nuovo incarico di dirigente amministrativo ad interim, temporaneo ed urgente, della Polizia Municipale all'avv. Laura Serra, dirigente comunale, con decorrenza immediata e fino all'assunzione del dirigente di P.M. a seguito dell'espletamento della procedura concorsuale di mobilità dirigenziale, per la nomina del responsabile di P.O. al quale sarà conferita ampia delega gestionale nei modi e nei termini di legge, di statuto, di regolamenti e contratti".

Si aspetta pertanto che il Comune emani finalmente un bando pubblico per il conferimento del ruolo di dirigente. La speranza è che dopo il conferimento della carica di dirigente il corpo della polizia municipale rinforzato e ordinato come si deve con ruoli e competenze ben precise, cosa che non è avvenuto in questi anni proprio perché il numero di personale in servizio è stato ridotto.

Bisognerebbe potenziare e rendere pienamente operativo nel territorio comunale il personale della Polizia Municipale è stato lanciato più volte in questi anni dai sindacati. La carenza di personale di Polizia Municipale è palesemente dimostrata dal fatto che spesso, in un turno di servizio il comandante è stato costretto, suo malgrado, a mettere su strada per la viabilità una sola pattuglia, a volte composta di un solo operatore (altre volte stranamente vediamo un auto di Pm con all'interno ben 4 ausiliari).

Le conseguenze sono evidenti: traffico caotico, sosta mal controllata e la microcriminalità che quasi giornalmente fa parlare di sé. Attualmente il personale di ruolo è ridotto alla metà, cioè a circa 34 unità contro le 70 previste nella pianta organica dell'Ente, gran parte di personale anziano e prossimo al pensionamento; questi inoltre per avere pagato parte del salario accessorio 2008 e 2009 sono stati costretti a rivolgersi all'avv. Walter Marino che aveva già iniziato la procedura esecutiva ai danni del Comune visto che l'Amministrazione non aveva chiuso nessuna transazione proposta. Poi vi sono 6 contrattisti che hanno cinque anni di servizio i quali pare non siano impegnati in servizio turnato e svolgono 18 o 24 ore di servizio settimanale antimeridiano.

Francesco Mezzapelle

20-10-2014 9,30

{fshare}

In evidenza