Petrosino: pareggio con qualche rammarico contro la capolista Accademia Trapani

Fra le mura amiche la squadra di Ingargiola era andata sul 2-0 subendo poi la rimonta dei trapanesi

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
28 Novembre 2021 10:58
Petrosino: pareggio con qualche rammarico contro la capolista Accademia Trapani

Probabilmente mister Sandro Ingargiola prima della partita avrebbe anche messo la firma per un pareggio contro la capolista, ma per come si era messa la partita nella prima mezz’ora certamente alla fine gli sarà rimasto un po’ di amaro in bocca per una vittoria che avrebbe lanciato la sua squadra nelle zone alte della classifica del Campionato di I Categoria. Alla fine è finita 2-2 fra Petrosino e Accademia Trapani ieri pomeriggio al comunale di Petrosino. (in copertina foto da noi scattata prima del calcio di inizio).  

La cronaca. Parte fortissimo il Petrosino che già al 4’ arriva al gol: calcio di punizione dalla trequarti di Siragusa, pallone tagliato, il portiere avversario Mistretta riesce solo a smanacciare ma prontissimo il centravanti Amodeo insacca. L’Accademia Trapani non ci sta e riparte a testa bassa al fine di trovare il pareggio ma la difesa ben guidate da Gancitano ed Agate e la prontezza di riflessi di Rustico concedono poco agli ospiti. Al 28’ il raddoppio: bel filtrante di Amodeo che lancia Tilotta, il fantasista con una finta sbilancia un paio di difensore e batte a rete.

Al 33’ un bello scambio fra Sabally e Tilotta con il fantasista che prova un tiro a giro che finisce di poco fuori dalla porta di Mistretta. Suona la carica l’allenatore dell’Accademia, Amoroso, che chiede ai suoi di alzare il baricentro del gioco. Al 35’ i “blues” accorciano le distanze: il centravanti trapanese Nolfo, dopo esser stato servito da Cammareri, trova un varco in area giallorossa e tira, il pallone viene appena toccato da Rustico e finisce in rete. La partita si incattivisce un po’ e l’arbitro Matranga di Palermo opera delle decisioni che lasciano scontenti entrambi le squadre.

Al 40’ occasionissima per il pareggio dell’Accademia: Cammareri sfila centralmente passando fra le fila dei difensori del Petrosino, entra in area ma il suo tiro viene respinto dai piedi dall’attento Rustico. Successivamente Matranga annulla un gol di testa del trapanese Culcasi per presunto fuorigioco a seguito di un calcio di punizione laterale. Si sveglia il Petrosino allo scadere del primo tempo sfiorando il terzo gol prima con un bel tiro a giro del solito Tilotta che si stampa sulla traversa con Miostretta battuto e poi con una grande girata di Amodeo. 

Nel secondo tempo stesso tema: l’Accademia Trapani in avanti per trovare il pareggio e Petrosino pronto a ripartire in contropiede. Partita molto nervosa ma sostanzialmente corretta. L’Accademia ci prova un paio di volte ma il Petrosino regge la pressione. Al 27’ Cammareri riesce a sfuggire sulla fascia destra e mette un pallone tagliato al centro, appostato sul primo palo Nolfo anticipa un difensore ed il portiere avversario e firma il pareggio. Ingargiola cambia qualcosa per riequilibrare la squadra. Il Petrosino al 31’ arriva vicinissimo al nuovo vantaggio: dopo una mischia in area trapanese Agate tira in porta con Mistretta battuto ma il difensore avversario Parisi salva sulla linea rilanciando in fallo laterale il pallone. Ingargiola negli ultimi minuti cambia sia Tiolotta con Amodeo chiedendo ai suoi di non rischiare; ultima occasione per l’Accademia Trapani con Giuffrè il cui tiro finisce sopra la traversa. 

La partita finisce 2-2. Un risultato che però premia gli sforzi della squadra del presidente Erino Licari che pur avendo iniziato la preparazione qualche giorno prima dell’inizio del campionato si sta dimostrando, grazie anche ai nuovi acquisti, un’autentica outsider. Con questo pareggio il Petrosino sale a quota 11. Nella prossima giornata, l’undicesima, la squadra di mister Ingargiola affronterà fuori casa la temibile Giardinellese che oggi giocherà a Custonaci.

Francesco Mezzapelle  

In evidenza