Petrosino, è morta la piccola Desiree a distanza di sei giorni dalla sua mamma‏

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
02 Dicembre 2014 10:43
Petrosino, è morta la piccola Desiree a distanza di sei giorni dalla sua mamma‏

"Desiree - 13 mesi - non ce l'ha fatta, ed è come se fosse morta una figlia di tutta la cittadinanza di Petrosino. Piango insieme ai familiari con immenso dolore. Riposa in pace angioletto".

Con queste parole il sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone, dà la notizia, sul proprio profilo facebook, della morte della bambina di tredici mesi coinvolta la scorsa settimana nel terribile incidente stradale verificatosi a Petrosino. in cui ha perso la vita la sua mamma Valentina Zerilli, all'ottavo mese di gravidanza.

La piccola era ricoverata in prognosi riservata all'ospedale dei bambini Di Cristina di Palermo, dove era arrivata subito dopo il tragico schianto in elisoccorso. Nell'impatto la bambina era andata in arresto cardiaco ed era stata rianimata sul posto. Le sue condizioni però sono rimaste molto gravi.

Il sindaco di Petrosino che ieri ne ha dato notizia, già nei giorni scorsi era andato a trovare la bambina all'ospedale di Palermo, abbracciando i familiari, tramortiti da un dolore troppo grande. Come è noto, infatti, Valentina Zerilli, di 28 anni, è morta sul colpo il 25 novembre scorso, in seguito al tragico incidente stradale la cui dinamica è al vaglio del Carabinieri della locale stazione. La vittima si trovava a bordo di un'Alfa Romeo che si è andata a schiantare violentemente contro un palo di cemento, ai margini della via Regione Siciliana, vicina all'incrocio con via Cafiso, nei pressi della spiaggia di Torrazza.

L'urto è stato talmente forte che il palo si è abbattuto sulla macchina dal lato dell'autista. Proprio accanto a lei viaggiava la figlia di un anno, che è stata trasportata d'urgenza, in codice rosso, all'ospedale di Mazara del Vallo, da dove è stata poi trasportata in elisoccorso all'ospedale Civico di Palermo. Lo scontro si è verificato con un'altra auto, una Mercedes station wagon, ritrovata tra i vigneti a pochi metri di distanza, guidata da un uomo che ha riportato solo alcune contusioni.

Sul posto sono intervenuti il 118, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e gli uomini della Polizia Municipale di Petrosino. Valentina Zerilli, già madre di quattro figli, era originaria di Petrosino, ma viveva da alcuni anni a Mazara del Vallo. Stava raggiungendo la casa della suocera, distante appena 200 metri dal luogo dell'incidente.

E come appena una settimana fa, sgomento, incredulità e dolore, si registrano ancora una volta nelle due comunità di Petrosino e Mazara del Vallo, per la drammatica fine anche della piccola Desiree.

Jana Cardinale

02-12-2014 11,30

{fshare}

In evidenza