Operazione “Ferragosto Sicuro” dei Carabinieri di Mazara, scattano denunce e un arresto

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
25 Agosto 2014 12:58
Operazione “Ferragosto Sicuro” dei Carabinieri di Mazara, scattano denunce e un arresto

I carabinieri della locale Compagnia nell'ambito dell'operazione di controllo straordinario di Ferragosto hanno promosso un'intensa ed estesa attività di controllo

finalizzata ad affrontare e risolvere le maggiori problematiche di natura amministrativa e penale che hanno interessato la stagione estiva.

I controlli sono stati, infatti, rivolti alla movida notturna, in risposta alle lamentele di gran parte di quella popolazione residente nel centro storico di Mazara del Vallo. In collaborazione con l'ARPA di Trapani e con l'ausilio di strumentazione tecnica all'avanguardia, sono state compiute specifiche misurazioni delle emissioni acustiche nelle vie del centro storico. In particolare è stato un noto locale sito in piazza del Plebiscito a essere sottoposto alle previste sanzioni, poiché non ottemperando alla vigente normativa, non ha rispettato i previsti limiti di decibel (misurazione della pressione sonora) dei propri diffusori: il risultato è stato il sequestro penale preventivo dell'attrezzatura di diffusione della musica non regolare.

L'attività di controllo circa il cd. inquinamento acustico, problematica tra l'altro di rilevante importanza per la salute pubblica, proseguirà nei prossimi giorni al fine di garantire il rispetto non solo della normativa vigente ma anche delle legittime richieste di quiete e tranquillità esternate dai residenti della zona.

L'azione di controllo e contrasto all'illegalità messa in atto dall'Arma di Mazara del Vallo si è particolarmente espressa in due separati episodi: il primo consistente nel recupero di un'ingente refurtiva grazie alle indicazioni delle vittime e il secondo nell'arresto in flagranza di reato di per tentato furto in abitazione. Circa il primo episodio le indicazioni delle vittime hanno permesso ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di rintracciare due individui presso la propria abitazione con uno zainetto contenente diverso materiale tecnologico per un valore di oltre mille euro provento di furto, consumatosi poche ore prima. La refurtiva è stata, infine, restituita ai legittimi proprietari, mentre i due individui sono stati denunciati per il reato di ricettazione.

Riguardo il secondo episodio,un cittadino straniero, Mouhamed Alì Mahjoub è stato sorpreso all'interno di un camper lasciato parcheggiato da alcuni turisti sul lungomare Hopps. A seguito della segnalazione dello stesso e all'intervento tempestivo dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, Mahjoub Mouhamed Alì, 22 anni, è stato sorpreso all'interno del mezzo mentre si stava impossessando dialcuni oggetti di diverso valore. Grande soddisfazione espressa dagli stessi turisti, tra l'altro già in allarme per i diversi furti protratti nei giorni scorsi sul lungomare in danno di dei diversi camper giunti nella città nel corso di questa estate. Gli inquirenti stanno ora valutando se vi possa essere un qualche collegamento con i precedenti furti.

Un'importante operazione finalizzata al contrasto delle sostanze stupefacenti è stata infine messa in atto dai militari della Stazione Carabinieri di Campobello di Mazara. A seguito di specifica attività di indagine è stato denunciato un individuo campobellese, S.G., 29 anni, per coltivazione di piantagione di cannabis indica (marijuana). Le piante, coltivate con cura nel terrazzo di casa (nella foto a dx), sono state sottoposte a sequestro penale e trasmesse ai laboratori di analisi per le valutazioni qualitative e quantitative del principio attivo.

L'operazione di controllo straordinario proseguirà per l'intera stagione estiva e al fine di rendere quanto più efficace l'attività di contrasto ai reati predatori nella città: si invitano ancora una volta i cittadini a farsi parte attiva in tale contesto collaborando per il bene comune con le Forze dell'Ordine.

(Comunicato stampa)

25/08/14  14,30

{fshare}

In evidenza