Omessa variazione anagrafica, Randazzo: "stop alla sanzione"

Il consigliere della Lega presenta emendamento per modifica al regolamento IUC

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
28 Aprile 2021 13:11
Omessa variazione anagrafica, Randazzo:

Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Giorgio Randazzo.

"È intollerabile nel 2021 e con l'attuale contesto economico con le famiglia in ginocchio -ha scritto Randazzo- che si applichi la sanzione di €500 prevista dal Regolamento in materia, per chi ha effettuato modifiche anagrafiche tipo la residenza e ha omesso di comunicarlo all'ufficio Tributi per la quantificazione della Tassa sui Rifiuti, come se il Comune di Mazara del Vallo e gli uffici finanziari fossero due Enti distinti e separati. Per questa ragione oggi, dopo molteplici segnalazioni dei cittadini e apposito dibattito consiliare ho presentato una richiesta di modifica al Regolamento IUC per fermare tale ingiustizia a carico dei contribuenti, certo che tutto il Consiglio sia favorevole ad intervenire in tal senso."

Ecco di seguito il contenuto della modifica proposta:

Al Presidente del Consiglio comunale

Rag. Vito Gancitano

epc All'Assessore al Bilancio

Dott. Giacomo Mauro

Con la presente,

Io sottoscritto Giorgio Randazzo , Consigliere comunale del Gruppo Misto

PROPONE

la modifica del "Regolamento per la disciplina

dell’Imposta Unica Comunale

(IUC)" con l'inserimento all'art. 58 del comma 9 che così recita:

"A Partire dal 1° Giugno del 2021, per le utenze domestiche, i soggetti passivi del tributo, in caso di variazioni anagrafiche rilevanti per l'applicazone del tributo comunicheranno tali variazioni contestualmente, attraverso apposita modulistica predisposta dagli uffici finanziari, al 4° Settore "Servizi Demografici" e al 2° Settore "Gestione delle risorse".

In evidenza