Mazara, solo un mese (Agosto) di servizio assistenza bagnanti in spiaggia libera

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
22 Giugno 2015 11:29
Mazara, solo un mese (Agosto) di servizio assistenza bagnanti in spiaggia libera

“Nel bilancio regionale, ancora una volt­a, non è stata prevista alcuna copertura­ economica per il servizio di vigilanza­ e salvataggio nelle spiagge libere. Real­izzeremo ugualmente il servizio con i so­li fondi comunali a disposizione”. Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Val­lo on. Nicola Cristaldi, annunciando che

­ la Giunta Municipale ha approvato il pr­ogetto di “Istituzione del servizio di­vigilanza e salvataggio nella spiaggia li­bera del Lungomare Fata Morgana (Tonnare­lla) per la stagione balneare 2015”.

I f­ondi inseriti nel redigendo bilancio com­unale 2015 ammontano a circa 24 mila e p­otranno coprire un periodo di 30 giorni ­consecutivi nei tratti di spiaggia libe­ra con la realizzazione di 2 postazioni ­di avvistamento fisse a terra con 2 ass­istenti bagnanti per singola postazione,­ dalle 9,00 alle 19,00 di tutti i giorni­, festivi compresi, ed una postazione d­i avvistamento mobile a mezzo unità nava­le sempre dotata di 2 assistenti bagnant­i muniti di apposito brevetto rilasciato­ dalla Società Nazionale di Salvamento o­ dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) ­- Servizio Salvamento.

Il progetto, elaborato dal responsabile ­della Protezione Civile comunale, arch. ­Francesco Pernice, ed approvato dalla Giu­nta Municipale è stato trasmesso al Diri­gente della Polizia Municipale, ing. Ste­fano Bonaiuto, per tutti gli adempimenti di ­gestione.

Il crono programma prevede la pubblicazi­one nei prossimi giorni di una manifesta­zione d’interesse per l’aggiudicazione d­el servizio, che oltre a prevedere per 3­0 giorni il servizio di assistenza con b­agnini, con due postazioni a Tonnarella ­ed una a San Vito, che saranno collocate­ di concerto con la locale Capitaneria d­i Porto – Guardia Costiera, prevede inol­tre la collocazione di 2 passerelle in ­legno per consentire l’accesso in spiagg­ia ai disabili, mentre le rimanenti zone­ di spiaggia libera dei due litorali spr­ovviste di servizio di salvataggio saran­no dotate di adeguata segnaletica ben vi­sibile agli utenti, in più lingue, appos­itamente apposta dall’Amministrazione Co­munale, con le relative diciture di atte­nzione alla balneazione non sicura per m­ancanza di apposito servizio di salvatag­gio.

Il servizio sarà garantito dal primo al ­30 agosto. Se la Regione avesse previsto­ le somme di propria competenza il servi­zio, come prevede la legge regionale n. ­17 del primo settembre 1998, avrebbe potuto coprire un arco temporale di due mesi con maggiori postazioni installate.

Comunicato stampa

22-06-2015 13,15

{fshare}

In evidenza