Mazara, Scomparso M’hamed “Mario” Ben Attia, uno dei primi tunisini immigrati

54 anni fa era arrivato per lavorare sui pescherecci. Sposato con una mazarese. Era referente per il Consolato Tunisino

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
28 Aprile 2022 16:29
Mazara, Scomparso M’hamed “Mario” Ben Attia, uno dei primi tunisini immigrati

A causa di una brutta malattia è venuto a mancare nelle scorse ore M’hamed Ben Attia, persona molto nota nell’ambito della comunità marinara e maghrebina di Mazara del Vallo. 83 anni, M’hamed, in città meglio conosciuto come “Mario”, è stato uno dei primi tunisini ad arrivare, nel 1968, a Mazara del Vallo per lavorare nel settore della pesca. Fino a quando all’età di 65 anni erano andato in pensione, “Mario” Ben Attia ha lavorato a bordo dei pescherecci come cuoco; diverse le sue interviste anche per la tv tunisina nel descrivere la vita ed il lavoro dei suoi connazionali emigrati in Sicilia.

Nel 1972 si è sposato con una donna italiana, Giacoma Incalcaterra, in chiesa; ad officiare le nozze fu il compianto ex parroco della Cattedrale padre Antonio Bellissima (vedi foto collage di copertina). Dal matrimonio fra i due sono nati Salvatore (47 anni, oggi comandante del motopesca “Mariagrazia” dell’armatore Luciano Giacalone), Maria e Angela, tutti e tre battezzati in chiesa. “Mario” Ben Attia, che aveva acquisito la cittadinanza italiana, era molto conosciuto anche negli ambienti istituzionali anche per il suo ruolo in passato di interprete in lingua araba per il Comune e di stretto collaboratore e referente sul territorio mazarese per il Consolato di Tunisia a Palermo; vantava una forte amicizia con l’ex sindaco Nicola Cristaldi.

I funerali di M’hamed Ben Attia si svolgeranno domani alle ore 15 presso la chiesa della Madonna del Paradiso. Sentite  condoglianze alla famiglia Ben Attia da parte della nostra redazione.    

Francesco Mezzapelle  

In evidenza