Mazara, Pescherecci di Sciacca pescavano in zona vietata: 16.000 euro di sanzioni e 90 kg di pesce azzurro sequestrato

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
28 Gennaio 2016 15:53
Mazara, Pescherecci di Sciacca pescavano in zona vietata: 16.000 euro di sanzioni e 90 kg di pesce azzurro sequestrato

Continua senza sosta l’attività di vigilanza lungo l’intera filiera della pesca da parte dei militari della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo finalizzate alla tutela dell’ambiente marino e delle sue risorse.

In particolare, nell’ambito di una serie di controlli in mare finalizzati al contrasto delle attività illecite nelle acque di giurisdizione, nella giornata del 27 gennaio scorso è stata eseguita un’importante operazione di polizia marittima nei confronti di quattro pescherecci di Sciacca sorpresi a pescare secondo la tecnica cd. “volante a coppia” in prossimità del litorale Mazarese, attività non consentita in questo periodo dell’anno per salvaguardare il ripopolamento ittico. (in foto n.2 due dei quattro pescherecci)

Al temine dell’accertamento, i militari della motovedetta CP 2092 procedevano alla formale contestazione nei confronti dei comandanti dei quattro pescherecci delle violazioni alle norme in materia di pesca professionale, irrogando sanzioni amministrative per un totale di oltre 16.000 euro e ponendo sotto sequestro le reti utilizzate e tutto il pescato frutto dell’attività vietata, stimato in oltre 90 kg di sarde (vedi foto n.1 con quantitativo pesce sequestrato).

Analogamente a quanto accaduto nei giorni scorsi, una volta acquisita la dichiarazione di freschezza e commestibilità da parte del personale del Servizio Veterinario, la Guardia Costiera provvedeva a contattare alcuni Istituti locali ai quali veniva distribuito il suddetto pescato in beneficenza.

Comunicati stampa

28-01-2016 16,45

{fshare}

In evidenza