Mazara, Consiglio comunale 30 marzo: cronaca di un dibattito politico non annunciato

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
30 Marzo 2021 17:59
Mazara, Consiglio comunale 30 marzo: cronaca di un dibattito politico non annunciato

Il Consiglio comunale di Mazara del Vallo è tornato a riunirsi questa mattina per l'esame di 17 punti inseriti nell'ordine del giorno. Ad inizio di seduta grande spazio (quasi 4 ore) concesso dal presidente del Consiglio comunale, Vito Gancitano, a comunicazioni, interpellanze ed interrogazioni considerata la presenza dell’intera Giunta comunale guidata dal sindaco Salvatore Quinci, assente nelle precedente seduta dedicata al dibattito politico. Sono intervenuti diversi consiglieri dell’opposizione che approfittando della presenza dell’Amministrazione hanno intrapreso un vero e proprio dibattito politico relativo al rimpasto di Giunta avvenuto lo scorso gennaio.

E’ intervenuto il neo assessore Pietro D’Angelo per chiarire il suo ruolo tecnico, l’assessore Michele Reina ha risposto ad alcune interpellanze ed interrogazioni sui lavori pubblici ed in particolare sul rifacimento di alcune strade cittadine. Non sono mancate le parole grosse e gli attacchi da una parta e dall’altra; sopra le righe gli interventi del gruppo consiliare VIA, in particolare del capo gruppo Pietro Marino (vedi foto di copertina). Infine è stato lo stesso primo cittadino mazarese ad intervenire, sollecitato dall’opposizione, sul problema dell’alto valore dei nitrati dell’acqua che approvvigiona i quartieri di Trasmazaro e Tonnarella; Quinci ha annunciato l’intrapresa di un progetto da parte del Comune per la creazione di un impianto di potabilizzazione.

Successivamente il Consiglio comunale ha iniziato la trattazione del punto n. 3 "Regolamento Comunale istitutivo della figura di guardia ambientale volontaria comunale per la tutela degli animali d’affezione e la lotta al randagismo". Dopo il voto contrario ai 13 emendamenti proposti dall'opposizione (10 contrari, 8 favorevoli e l'astensione del presidente) la stessa opposizione è uscita dall'aula facendo venir meno il numero legale sull’atto molto contestato in quanto non presentante la quantificazione del servizio dei volontari che secondo la stessa opposizione riceverebbero “troppi poteri”.

Anche l'appello dopo un'ora ha dato esito negativo. Il Consiglio tornerà a riunirsi in seduta di prosecuzione (necessaria la presenza di almeno 10 consiglieri comunale su 24) alle ore 9 di domani, mercoledì 31 marzo. Pertanto la prevista conferenza stampa indetta per la mattinata di domani, dedicata proprio alle iniziative intraprese dall’Amministrazione per fronteggiare l’alto valore dei nitrati nell’acqua, è stata rinviata alla prossima settimana. Domattina il consiglio comunale riprenderà sul voto al Regolamento istitutivo della figura di guardia ambientale volontaria per la tutela degli animali di affezione e la lotta al randagismo.

Tra gli altri punti inseriti inseriti all'ordine del giorno, si segnalano: -Approvazione Regolamento Comunale per la Tutela e Valorizzazione delle attività Agro Alimentari Tradizionali Locali. Istituzione della “De.CO. MAZARA VALLEY” (Denominazione Comunale di Origine) - Approvazione “Regolamento per la disciplina dell’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata facenti parte del patrimonio indisponibile del comune di Mazara del Vallo”. - Approvazione regolamento disciplinante misure di contrasto dell’evasione dei tributi locali ex art.15-ter, D.L.

34 2019 – L. 58/2019. - Regolamento Generale delle Entrate Comunali. Approvazione. - Regolamento per l’istituzione e la disciplina del canone unico patrimoniale e del canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate. Legge 160/2019. Approvazione. - Conferma aliquote IMU anno 2021. - Conferma aliquote addizionale comunale IRPEF anno 2021. - Approvazione Piano Economico Finanziario (PEF) 2021.

- Approvazione tariffe per l’applicazione della tassa sui rifiuti (TARI) – anno 2021. Completano l'ordine del giorno il riconoscimento di tre debiti fuori bilancio e due mozioni.   Francesco Mezzapelle

In evidenza
Ti potrebbe interessare