Mazara Calcio, pari fra le polemiche sul campo della Sancataldese

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
16 Febbraio 2020 22:06
Mazara Calcio, pari fra le polemiche sul campo della Sancataldese

Un pari tanto positivo, quanto carico di rabbia quello raccolto dal Mazara Calcio al “Valentino Mazzola”contro la Sancataldese. Nella 22^ giornata del campionato di calcio d’Eccellenza, girone A, i canarini impattano per 1-1, fra le polemiche arbitrali, con l’entourage mazarese che ha criticato l’operato dell’arbitro Orlandi. Primo tempo equilibrato con conclusioni di Messina e Giardina da una parte, Prestia e Sicurella, con grande parata di Iacono, dall’altra. Al 40’, l’occasione più ghiotta della prima frazione per i canarini che colpiscono il palo con Messina a botta sicura lanciato a rete.

La mossa vincente per mister Marino nella ripresa è l’ingresso in campo di Konè al 13’ al posto di Pizzo, il quale fa vedere subito di che pasta e fatto. Non passano neanche 20 secondi dal su ingresso in campo infatti che Kone prende palla, entra in area, supera tre avversari e batte Dolenti per il vantaggio gialloblù. Dalla panchina, arriva la risposta anche dei verdeamaranto che sostituiscono Passanante con Spicuzza e Prestia con Galletti. Anche in questo caso, infatti, il subentrante che fa la differenza, ma l’azione che porta al gol la Sancataldese è macchiata da un giallo: a 5’dal termine, il direttore di gara non fischia due falli consecutivi in favore dei canarini nei confronti di Paladino e Bulades, nel proseguo dell’azione, ne scaturisce un cross all’interno dell’area di rigore sul quale irrompe Galletti che in scivolata supera Iacono per l’1-1.

I gialloblù perdono la testa e, per proteste, Lombardo, per doppia ammonizione, e Genesio per rosso diretto, vengono spediti anzitempo sotto la doccia. Una tegola non da poco per mister Dino Marino, che nel prossimo turno contro il Canicattì non potrà disporre di due fra i suoi calciatori più importanti oltre ad altri diffidati che sono stati ammoniti. Mazara che sale a quota 32 punti, rosicchiando un altro punticino nel lato sinistro della classifica e compiendo un piccolo passo verso i play off e un grande passo per mettersi in salvo.

Gara che comunque conferma i progressi della formazione di Dino Marino, che sulla pagina Facebook ufficiale della società rilascia le seguenti dichiarazoni:  “Qualche mese fa, per un pareggio su questo campo avrei messo la firma. Per come si era messa la nostra stagione e per come è andata la partita oggi invece, dico che un punto ci sta strettissimo perchè abbiamo dominato il campo in lungo e in largo passando anche in vantaggio. Siamo amareggiati – ammette Marino – c’erano due falli a nostro favore e l’arbitro non li ha fischiati.

Poi purtroppo i ragazzi hanno perso la testa. Adesso, a causa del mancato mantenimento della calma, ci mancheranno giocatori importanti come Lombardo e Genesio per squalifica. Non esiste perdere la testa così, questo mi ha fatto arrabbiare più delle decisioni arbitrali. Faccio comunque i complimenti ai ragazzi per quello che hanno saputo dimostrare in campo”. Tommaso Ardagna

In evidenza