Mazara. Biblioteca Vivente “Così fan tutti… io no” Anticonformismo positivo

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
16 Maggio 2016 20:12
Mazara. Biblioteca Vivente “Così fan tutti… io no” Anticonformismo positivo

Venerdì 20 maggio c.m. alle ore 18.00, in Piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, l’Associazione Demetra con la collaborazione del Seminario Vescovile della Diocesi di Mazara ed il I° Circolo didattico Adele Ajello, nell’ambito della campagna nazionale “Maggio dei libri”, terrà un’attività culturale mediante Biblioteca Vivente dal titolo “così fan tutti…io no” anticonformismo positivo. L’obiettivo dell’evento è rimarcare il valore della lettura come elemento di crescita personale, culturale e civile.PROGRAMMAPERSONAGGI-Libri viventi: personalità volontarie selezionate sulla base di criteri stabiliti-Bibliotecari:studenti-Lettori: chiunque (studenti, docenti, membri delle associazioni, amici, passanti,ecc.)

COME SI SVOLGE- Il 20 maggio 2016, presso la piazza della Repubblica di Mazara dalle ore 18,00 alle ore 20,00verranno posizionate tante sedie, una per ogni libro vivente e almeno un’altra per l’aspirante lettore.- I rappresentanti delle diverse associazioni e scuole intervenuti che incarnano un libro vivente si siederanno ai loro posti.- Quando arriveranno le persone che desiderano “leggere” (cioè ascoltare) i libri viventi,verranno accolti dai bibliotecari che faranno visionare la lista dei libri della biblioteca vivente (l’autore è il nome dell’associazione o della scuola…, il titolo e il nome del “libro”).Una volta che il lettore ha scelto il titolo, il bibliotecario lo accompagnerà dal volume – umano e il libro inizierà il suo racconto.

È ammesso che più lettori “leggano” contemporaneamente lo stesso libro.- Una volta concluso questo incontro i lettori possono spostarsi verso un altro libro, e il libro potrà ricevere un nuovo lettore.- La stessa storia viene quindi raccontata più volte. Ovviamente niente vieta che se ne raccontino diverse e nulla impedisce che vi sia uno scambio di vedute tra libro e lettori.

CONSIGLI PER I LIBRI VIVENTISiete liberi di essere il genere di libro che preferite, potete essere dei gialli, dei romanzi di avventura o dei saggi accademici. Si consiglia però di evitare le dissertazioni e raccontare il vostro “libro” attraverso il registro più narrativo. Credo siamo meglio scegliere una storia di cui in qualche modo siete stati partecipi. Anche un progetto che portate avanti può essere un’avventura da narrare, un caso per il quale vi siete battuti, un successo ottenuto, quello che vi ha spinto a spendervi …

Estendete Gli InvitiPer ulteriori chiarimenti: Alba Di Giorgi 338 9835114

Comunicato stampa

16/05/2016

{fshare}

In evidenza