Interrogazione di Francesco Foggia sull’emergenza immigrati nel canale di sicilia

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
21 Aprile 2015 16:19
Interrogazione di Francesco Foggia sull’emergenza immigrati nel canale di sicilia

Oggetto: Emergenza Immigrati e pesca nel Canale di Sicilia. Interventi in dipendenza di calamità naturali ai sensi della L.r. n. 33/1998 e D.P.Reg. n. 12/2005

Premesso che, a partire dalla legge n. 33 del 1998, le norme hanno previsto, in favore delle imprese di pesca e dei loro equipaggi, aiuti destinati a compensare i danni causati da calamità naturali o da altri eventi o casi imprevisti, indicando, per ognuna di esse, gli esiti o lo stato del controllo esercitato dalla Commissione Europea.Tale legge, infatti, all’art. 1 autorizza l'Assessore regionale per la cooperazione, il commercio, l'artigianato e la pesca "in caso di comprovate emergenze derivanti da calamità naturali o collegate ad altre cause che abbiano determinato una riduzione, anche temporanea, dell'attività di pesca come ad esempio i fatti spiacevoli accaduti in questi giorni nel canale di sicilia" ad erogare alle imprese di pesca e ai natanti "indennità commisurate ai periodi per i quali risulta accertata tale riduzione”.

Considerato che i pescherecci di Mazara del Vallo stanno attraversando un periodo di forte crisi economica, dovuta alla difficoltà obiettiva a concludere o addirittura, talvolta, ad iniziare una battuta di pesca poiché regolarmente s’imbattono nella presenza di immigrati da salvare nel canale di Sicilia, questa iniziativa potrebbe aiutare economicamente gli stessi e l’intera economia del territorio mazarese.Considerato, inoltre, che, in alternativa agli interventi per la calamità naturale, è possibile chiedere al Governo regionale di intervenire presso quello nazionale affinché si possa inserire l’attività di pesca insieme a quella turistico-alberghiera fra le attività da sostenere economicamente attraverso il Frontex (Agenzia Europea per la Gestione della Cooperazione Internazionale alle Frontiere Esterne degli Stati Membri dell’Unione Europea); oppure altre misure economiche alternative, atte a compensare le perdite di produzione derivanti dagli interventi dei natanti mazaresi nelle zone oggetto dei naufragi.

Si interrogano il Sindaco di Mazara del Vallo On.le Nicola Cristaldi, l’assessore regionale alle Attività produttive della pesca, Dott.a Linda Vancheri e l’assessore alle Attività produttive e della pesca di Mazara del Vallo Vito Vassallo al fine di conoscere:

- Quale tra le tre alternative sopra enunciate intendono perseguire in relazione all’emergenza immigrazione.- Quali sono le linee che intendono impegnarsi a seguire affinché un problema così importante e urgente, come quello della pesca a Mazara del Vallo, possa trovare un utile soluzione.

Con urgenza si chiede una risposta scritta e verbale.

Mazara del Vallo lì 21/04/2015Il Consigliere Comunale

Francesco Foggia

(Comunicato Stampa)

21/04/2015

In evidenza