Il Mazara batte per 2-1 la Pro Favara

Gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia di Eccellenza

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
15 Dicembre 2021 18:44
Il Mazara batte per 2-1 la Pro Favara

Il Mazara batte per 2-1 la Pro Favara nella gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia di Eccellenza, bissa il successo dell'andata (0-1 al Bruccoleri) e stacca così il pass per le semifinali, dove affronterà il Marineo. 

Di seguito la cronaca del match e il tabellino: Primo tempo: Il Mazara parte subito forte e alla prima vera e propria occasione trova il gol del vantaggio, è il 5' quando Guaiana mette in mezzo per Elamraoui, la sua conclusione viene murata ma sulla ribattuta Melia non sbaglia e fa 1-0. I canarini continuano a spingere, al 9' ci prova Guaiana, il cui sinistro, strozzato, finisce di poco a lato. Quattro minuti dopo, tentativo di Elamraoui, alto. Gli ospiti si fanno vedere con una conclusione debole di Contino, che Pizzolato blocca senza troppi problemi.

Al 23' Maniscalchi ci prova dal limite, ma il suo sinistro non è preciso. In questa fase i padroni di casa calano e gli ospiti cominciano a prendere campo, si affacciano in avanti con Giuffrida che dalla distanza impegna Pizzolato. E si arriva all'episodio che vale il pari al 33', quando Maniscalchi non controlla un pallone al limite dell'area canarina, ne approfitta Marchica che vince un paio di rimpalli e mette in mezzo per Fallea che deposita in rete. Prima dell'intervallo, il Mazara ha altre tre occasioni con Melia, Rallo (che colpisce l'esterno della rete) e Badjie, il cui colpo di testa termina alto.

Si va al riposo in parità. Secondo tempo: In avvio di ripresa subito due cambi per gli ospiti, con Aureliano e Cammilleri che rilevano Bossa e Garriga. Ritmi decisamente più bassi rispetto al primo tempo e al 60' il Mazara torna in vantaggio: Federico lancia in avanti Guaiana che approfitta dell'uscita scellerata di Sendin, lo supera e deposita in rete, a porta sguarnita. I favaresi provano a reagire con Rizzo da fuori, ma Pizzolato blocca a terra. Al 70', Aureliano ci prova dal limite, palla sul fondo.

Cinque minuti dopo, palla buona per Federico che cerca il pallonetto su Sendin ma non trova la porta. Al 76', occasione per Passewe che si perde sul fondo. Si arriva così al finale, con l'arbitro che concede sei minuti di recupero al termine dei quali il Mazara può festeggiare l'approdo in semifinale. Il tabellino Mazara: Pizzolato, Bulades, Zerillo, Abbate (86' Cardella), Lombardo, Rallo, Maniscalchi (74' Pisciotta), Badjie (55' Federico), Guaiana, Elamraoui (81' Aiello), Melia (58' Pirrello).

A disp.: Marino, Nuredini, Pulizzi, Gancitano. All. Domenicali. Pro Favara: Sendin, Marchica, Rizzo, Bossa (46' Aureliano), Fallea, Buscarino, Contino (58' Acsante), King, Garriga (46' Cammilleri), Giuffrida (63' Passewe), Rinoldo. A disp.: Scannella, Castronovo, Barba. All. Tudisco. Arbitro: Francesco Polizzotto della sezione di Palermo Assistenti: Giuseppe Lugaro (Palermo)-Domenico Cono (Palermo) Marcatori: 5' Melia, 33' Fallea, 60' Guaiana. Note: Ammoniti: Fallea (PF), Maniscalchi (M), Elamraoui (M), Lombardo (M), Passewe (PF).

Recupero: pt 0’, st 6’.

Comunicato stampa

In evidenza