Eccellenza, il Mazara a punteggio pieno dopo la vittoria “in casa” contro la Sancataldese

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
15 Settembre 2014 11:05
Eccellenza, il Mazara a punteggio pieno dopo la vittoria “in casa” contro la Sancataldese

Seconda vittoria consecutiva del Mazara del tecnico Nicola Terranova. Al "Mariano Di Dia" di Strasatti, considerato la chiusura del "Nino Vaccara", i canarini hanno battuta per 2 -0 una Sancataldese ostica. Una partita molto difficile visto anche il gran caldo di ieri pomeriggio.

I due gol del Mazara sono arrivati nell'ultimo quarto d'ora a seguito dell'espulsione di un giocatore ospite e dopo alcuni cambi tattici operati da mister Nicola Terranova. Il Mazara è andato in vantaggio su calcio di rigore, al 76´, trasformato da Bono; il raddoppio al 81´ grazie ad un tiro di Marino. Terranova ha dovuto rinunciare all´infortunato Rosella sostituito da Armato.

Il Mazara è sceso in campo così: Iacono fra i pali, Alagna, Marino, Fontana e Lombardo, in difesa, a centrocampo Pirrone ed Accetta, le tre mezzepunte Armato, Bono ed Erbini ed Impeduglia in avanti.

Questa mattina abbiamo contattato mister Terranova (in foto) al quale abbiamo fatto i complimenti per questo grande inizio di stagione con la quarta vittoria consecutiva considerando anche il primo turno di Coppa Italia; il Mazara è primo in classifica con 6 punti insieme a Kamarat e Mussomeli.

"Sono contento –ha detto Terranova- della prestazione dei ragazzi, abbiamo sofferto quando c'era da soffrire e poi nei 20' finali abbiamo meritato la vittoria. Non è stata una partita facile, la Sancataldese si è schierata con cinque difensori e non era facile scardinare quella difesa, ci abbiamo però provato soffrendo anche per il gran caldo. Abbiamo rischiato qualcosa nel primo tempo, poi però nel secondo tempo –ha spiegato il tecnico mazarese- la squadra ha fatto la partita. E' arrivata l'espulsione di un loro giocatore. Poi ho visto che soffrivamo a centrocampo e dal 4-2-3-1 siamo passati al 4-3-3 ristabilendo equilibrio a centrocampo con l'ingresso di Cammareri ed in vanti sono andati Erbini, Armato a supporto di Impeduglia. Il rigore era sacrosanto, abbiamo dominato nel finale segnando anche il secondo gol"

Un Mazara che ha però sofferto più del solito.

"Si avevo chiesto di aggredire gli avversari fin da subito ma il gran caldo non ha permesso almeno nel primo tempo di esprimerci come volevamo, abbiamo sofferto il palleggio degli avversari a centrocampo. Poi però nel secondo tempo i ragazzi sono scesi in campo con un piglio ancor più aggressivo. Dobbiamo lavorare ancora ma i ragazzi hanno dimostrato grande maturità con grande spirito di abnegazione. Il nostro obiettivo ribadisco è la salvezza, per questa mancano ancora molti punti, 36 credo. Giocheremo tutte le partite alla stessa maniera senza distinzione fra incontri trasferta e casalinghi".

Anche perché giocate a Strasatti e non a Mazara del Vallo.

"Intanto ringrazio i circa 500/600 che ci hanno seguito a Strasatti. Giochiamo su un ottimo terreno di gioco ma permangono i problemi, vedi la logistica per portare il materiale per gli allenamenti. Poi a causa di un furto di fili di rame non possiamo fare allenamenti serali perché mancante l'illuminazione. Ripeto ancora una volta, spero che l'Amministrazione mazarese comprenda il nostro disagio e che, come promesso in campagna elettorale, possa far iniziare i lavori per il rifacimento del manto erboso del Vaccara"

E domenica giocherete contro il Marsala in trafserta.

"non cambia nulla considerato che le nostre partita in casa le giochiamo a Strasatti, in territorio marsalese, è paradossale, no?"

Francesco Mezzapelle

15-09-2014 13,00

{fshare}

 

 

In evidenza