De incivilitate mazariensis et “fierantis”

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
13 Agosto 2014 08:30
De incivilitate mazariensis et “fierantis”

Il sesto appunta- mento con la nuova rubrica estiva, e cioè la rappre- sentazione fotografica dell'inciviltà di alcuni strati della popolazione mazarese, riguarda lo stato di degrado del lungomare all'indomani delle fiere.

Ci riferiamo alla situazione del lungomare San Vito, ed in particolare nell'area compresa fra la cosiddetta passeggiata, la pista ciclabile ed il piazzale dedicato a Giovanni Paolo II, a seguito delle diverse e progressive manifestazioni fieristiche che si sono tenute a partire dal mese di luglio e fino allo scorso week end.

E' bastato farsi una passeggiata ieri per accorgersi dello spettacolo triste ed indecoroso del lungomare: rifiuti di ogni tipo e che pure svolazzavano verso il mare, spazzatura accumulata ai bordi della pista ciclabile e, come se non bastasse chiazze di olio ed altro materiale per terra (vedi foto 1 e 2).

Certo stavano smontando (erano quasi alla fine) gli stand, e quindi presumibile che la spazzatura fosse ripulita successivamente, ma perché consentire che i rifiuti si accumulassero e parte di essi volassero verso il mare o in mezzo alla strada? Poteva avvenire, ci chiediamo, la pulizia contestuale allo smontaggio della fiera? Inoltre queste chiazze presenti nel fondo della passeggiata saranno eliminate?Si conferma, anche in questo contesto limitato, che la logica affaristica non rispetta l'ambiente.

Perché non obbligare queste società che organizzano le fiere locali (sono sempre le stesse) a ripulire, anzi, a non far sporcare lo spazio occupato dai fieranti poco sensibili, considerato l'indecenza rinvenuta, anche nel corso della manifestazione fieristica?

Certamente molti cittadini non si comportano da meno, fa una certa impressione però vedere famiglie passeggiare o sportivi allenarsi in mezzo ad una coltre di rifiuti, per non parlare del mancato discerbamento delle siepi che costeggiano la mini pista ciclabile.Speriamo di avere riscontri positivi a partire dalla prossima fiera. Dopo Ferragosto?

Francesco Mezzapelle

13-08-2014 10,15

{fshare}

In evidenza