Cristaldi: “nessuna tolleranza con chi abbandona rifiuti per strada”

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
23 Settembre 2016 12:11
Cristaldi: “nessuna tolleranza con chi abbandona rifiuti per strada”

“Non è più tollerabile che alcuni nostri concittadini continuino a mortificare la Città gettando per strada rifiuti di ogni genere. La Polizia Municipale ha elevato diversi verbali nei confronti di soggetti che avevano depositato nei cigli di alcune strade rifiuti di ogni genere.

Operazioni come quella di ieri continueranno anche nelle prossime settimane, fin quando il senso civico non prevarrà sulla inciviltà di alcuni”.

Lo ha detto il Sindaco della Città, on Nicola Cristaldi comunicando che il locale comando di Polizia Municipale ha provveduto nella giornata di ieri a elevare sanzioni amministrative nei confronti di un paio di persone che avevano gettato per strada i rifiuti. È stato possibile risalire ai responsabili del gesto in quanto i sacchetti depositati per strada sono stati aperti, con l’ausilio del personale in servizio presso la ditta di raccolta rifiuti e, dall'esame della spazzatura sono emersi elementi che hanno fatto risalire ai responsabili.

“I rifiuti – ha ribadito il Sindaco Cristaldi - devono essere depositati nelle apposite aree istituite dal Comune dalle ore 20 alle 8. Si ricorda inoltre – ha concluso il primo Cittadino - che l'abbandono di rifiuti fuori delle aree predisposte può costituire reato penale oltre a comportare il pagamento di una sanzione amministrativa”.

“Continueremo con i controlli del territorio – ha aggiunto il Comandante dei Vigili Urbani Salvatore Coppolino – al fine di individuare eventuali responsabili di tali gesti, nessuna tolleranza con chi getta spazzatura. Vi sono in essere delle ordinanze che devono essere rispettate da tutti. Non è concepibile – ha concluso il dirigente della Polizia Municipale – che si continuino ad abbandonare rifiuti oltre gli orari previsti e in zone dove il deposito è vietato”.

Comunicato stampa23/09/2016{fshare}

In evidenza