Campobello, Castiglione: «Abbiamo condotto una campagna elettorale all’insegna della progettualità e del rispetto, di contro abbiamo subito solo attacchi»

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
14 Novembre 2014 09:41
Campobello, Castiglione: «Abbiamo condotto una campagna elettorale all’insegna della progettualità e del rispetto, di contro abbiamo subito solo attacchi»

Informazione elettorale - «Abbiamo condotto una campagna elettorale all'insegna della progettualità e del rispetto, di contro abbiamo subito su questi palchi solo attacchi veementi e ignobili perpetrati in assoluta malafede».

Parole accorate, quelle con cui il candidato sindaco Giuseppe Castiglione ha aperto il comizio in piazza Nino Buffa alla presenza di una folta platea che, nonostante la pioggia, ha seguito con interesse tutti gli interventi.

«Ci siamo limitati – ha aggiunto Castiglione – ad esporre alla cittadinanza il nostro progetto politico. Un piano serio e concretamente realizzabile per il rilancio del nostro paese. Abbiamo fatto appello a un voto consapevole, basato sulla valutazione di un programma e di chi dovrà attuarlo. Abbiamo affrontato con serietà l'insieme delle criticità che interessano il nostro paese, prospettandone le soluzioni: dal sistema agricolo che per varie ragioni stenta a decollare, alla ben nota questione dell'approvazione della variante al Piano regolatore, alla non meno grave e irrisolta controversia tra il Comune e il Demanio marittimo.

Di contro abbiamo sentito, da parte degli avversari, in particolare di uno di essi, solo retorica, parole piene di clamore e vuote di contenuto che di certo celano mancanza di progettualità e che ancora una volta si ripercuotono negativamente e gravemente sull'immagine della nostra città che invece, proprio in questo momento, avrebbe avuto bisogno di voltare pagina, di riscattarsi, di porre fine alla stagione dell'odio e di ritrovare quel clima di serenità e di unità che manca da anni».

Assieme al candidato sindaco, sul palco sono intervenuti il coordinatore di Democrazia e Libertà Lillo Dilluvio, i candidati al Consiglio comunale Vincenzo Accardo (segretario locale del Pd), Mariella Tripoli (Articolo 4), Piero Di Stefano (Democrazia e Libertà), Vito Balistreri (PD) e l'assessore designato Giuseppe Barone. «La nostra – ha concluso Castiglione – è una coalizione forte, fatta di persone perbene, oneste, leali e coerenti che hanno voluto impegnarsi con assoluta abnegazione nell'esclusivo interesse del nostro paese. Sfido chiunque a dimostrare il contrario».

(Comunicato)

14/11/14  10,30

{fshare}

In evidenza