Manchette Tippi

Manchette Tippi

Calcio, Eccellenza, il Mazara risponde sul campo: vittoria 2-3 a Casteldaccia

Giacalone OKIl Mazara Calcio, spazza via le critiche e i dissapori per le vicissitudini legate alla giustizia sportiva e torna a fare il suo dovere. A Casteldaccia, la formazione allenata da Totò Brucculeri vince per 2-3, mandando in scena una prestazione che nulla ha che vedere con quella messa in mostra 11 giorni fa al “Nino Vaccara” contro la Pro Favara.

 

Brucculeri non può contare su quattro uomini quasi sempre titolari come Cortese, Grippi, Sciara e Acquaviva e manda in campo Seckan di fianco a Rosella con Gomez centrocampista avanzato. In difesa esordio fra i titolari per Sammartano e con Palazzo a dar man forte a Ciancimino orfano dello squalificato Acquaviva. Casteldaccia con in attacco l’ex Gambino nel tridente con Di Cosimo e Inybor.

Primo tempo al piccolo trotto per entrambe le squadre, che davanti si vedono a sprazzi. Alla mezz’ora il primo lampo gialloblù: il giovane Giampaolo Giacalone raccoglie di testa il cross su punizione di Favero dalla sinistra e insacca di gran carriera lo 0-1. Lo stesso classe ’99, che in trasferta sembra trasformarsi, va vicino alla sua prima doppietta assoluta calciando sul palo il possibile 0-2 al 44’.

Nella ripresa, però, il Mazara a rifarsi ci mette appena 2’ con Palazzo, anche lui protagonista di un pronto riscatto dopo la grigia prestazione ed il rigore sbagliato contro il Pro Favara, che scaraventa in rete un pallone servitogli al termine di un’ottima combinazione Favero-Rosella. Il Casteldaccia non ci sta e 6’ dopo va a segno con Di Cosimo ed è 1-2. Ma dura poco. Passano altri due giri di lancette e Sergio Seckan sfrutta la geometrica verticalizzazione di capitan Palazzo superando in velocità due avversari e scavalcando Tarantino con un preciso pallonetto. Nonostante i cambi, Girgenti per Tinaglia e Rosone per Freschi, la sostanza non cambia per i padroni di casa, anche sono proprio i canarini che rischiano di esagerare al 24’ con la traversa scheggiata da un galvanizzato Seckan. Prima del recupero, Di Cosimo per il Casteldaccia concede il bis accorciando sul 2-3 e il finale, si accende soltanto per l’allontanamento dalla panchina di Cannatella, uscito al 40’ per Nolasco, per aver avuto una reazione scomposta nei confronti del dirigente accompagnatore Vito Denaro.

Un successo che sembra far tornare a correre il Mazara dopo aver raccolto soltanto due punti nelle ultime due gare, uno dei quali balla ancora sui tavoli del Giudice Sportivo, dal quale, dopo il ricorso del Mazara, si attende una risposta relativamente alle immagini che vorrebbero Gomez sostituito da Calicetto nel finale di gara dell’1 novembre contro il Pro Favara, anziché Giampaolo Giacalone.

In attesa del verdetto finale, per Brucculeri e i suoi non c’è molto tempo per festeggiare, mercoledì 15 novembre alle 18 infatti, si torna in campo per l’andata dei quarti della Coppa Italia a Tommaso Natale contro il Cus Palermo.

Tommaso Ardagna

12-11-2017 17,45

Condividi

Articoli Correlati

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin