Manchette Tippi

Manchette Tippi

Mazara, su variante al PRG per distributore carburanti in via Bessarione cade (di nuovo) il numero legale in Consiglio comunale

ConsCom18012018Dopo le dichiarazioni di voto, al momento dell’appello del presidente Vito Gancitano sono rimasti in aula soltanto 10 consiglieri comunali; ne servivano almeno 12 per rendere valida la votazione sul punto all’ordine del giorno lasciato in sospeso nella seduta ordinaria di ieri (sempre per la caduta del numero legale) e cioè l'“Approvazione del Progetto per la realizzazione di un impianto di Distribuzione Carburanti e gas naturale (metano) da realizzarsi nella via G. Bessarione, in Mazara del Vallo, comportante variante allo strumento urbanistico, ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. n. 160 del 07/09/2010”.

Ma vediamo in particolare di cosa tratta la delibera relativa a questo punto n.5 sul quale è caduto il numero legale e quindi l’intera prima sessione del consiglio comunale del 2018. Intanto bisogna dire che l’atto deliberativo vede come proponente l’assessore comunale alle attività Produttive, Vito Vassallo, ed è firmato anche dal responsabile del procedimento l’arch. Rita Latino e dal responsabile del Suap arch. Antonia Russo. Una proposta –ricordiamo- la cui trattazione era stata sospesa dal consiglio comunale il 20 marzo dello scorso anno con la richiesta di acquisizione ulteriori notizie e pareri (Comando Vigili del fuoco e Polizia Municipale).

L’istanza di variante al Piano Regolatore comunale per la realizzazione nella via Bessarione di un impianto di carburanti e gas naturale (metano) era stata presentata al Comune l’8 ottobre 2014 dal sig. Vito Grafato in qualità di amministratore unico della Soc. Gravil Business srl con sede a Mazara del Vallo.

Secondo il PRG l’area dove dovrebbe sorgere il rifornimento è destinata a “parcheggio”, da qui la richiesta di variante al PRG il cui iter però –come più volte scritto dalla nostra redazione- è ancora fermo al palo. L’importante strumento urbanistico dopo diversi anni infatti non è stato ancora completato dagli Uffici comunali di competenza, ovviamente questo è un dato anche politico-amministrativo, negativo. Dopo vari commissariamenti regionali per inadempienze nella tempistica relativa alla redazione dello stesso PRG, vi è un silenzio assordante da parte del Comune. In questa situazione si possono presentare varianti da parte dei privati che devono passare la vaglio e approvazione del Consiglio comunale.

Ritornando al progetto in questione, bisogna sottolineare che, attraverso conferenze di servizio indette dall’Ufficio comunale Attività Produttive, erano stati interpellati diversi Enti territoriali per l’acquisizione dei pareri necessari sul progetto. Acquisti favorevolmente tali pareri l’istanza di variante al PRG per la realizzazione del progetto è ritornata nuovamente in Consiglio comunale ed iscritta al n.5 dell’ordine del giorno.

Oggi pomeriggio in seduta di prosecuzione, iniziata alle 15,30, dopo l'approvazione dell'emendamento, la discussione e dichiarazione di voto, all’appello di Gancitano, alle ore 16,26,  per l'approvazione del punto sono risultati presenti soltanto 10 consiglieri comunali, altri sono rimasti fuori dal semicerchio consiliare non rispondendo all’appello (in foto di copertina: alcuni consiglieri comnunali alla fine della seduta). In aula sono risultati presenti all'appello: il presidente Vito Gancitano, Francesco Foggia, Andrea Burzotta, Francesco Di Liberti, Pasquale Safina, Joselita D’Annibale, Stefania Marascia, Giampaolo Caruso, Giuseppe Tumbiolo, Giorgio Randazzo. Per l’Amministrazione Cristaldi era presente soltanto l’assessore Vito Ballatore, assente invece l’assessore firmatario della delibera in trattazione, cioè Vito Vassallo. Da sottolineare che vista la durata esigua della seduta nessuno dei consiglieri percepirà il gettone di presenza.

Ricordiamo che i lavori consiliari di ieri pomeriggio, prima della caduta del numero legale appunto sul punto n.5, era stato approvato il riconoscimento di 5 debiti fuori bilancio derivanti da sentenze contro il Comune. Poi, in attesa di controdeduzioni del settore tecnico comunale, era stata sospesa la trattazione del punto sulla riduzione degli oneri concessori “Istituzione ‘Premialità’ in forma di riduzione degli oneri concessori ai sensi dell’art. 8 L.R. n. 16 del 10/08/2016”.
All’ordine del giorno rimangono alcuni punti, fra i quali diverse mozioni, presenti ormai da mesi:
10. MOZIONE: Interventi urgenti al fine di un’immediata riapertura della Biblioteca Comunale.
11. ORDINE DEL GIORNO: Problematica Consorzi di Bonifica.
12. MOZIONE: Installazione di un pannello commemorativo in Piazza dello Scalo.
13. MOZIONE: Stato di Calamità Naturale e misure di sostegno per le Aziende Agricole.
14. MOZIONE: Installazione nelle varie piazze cittadine di quadri elettrici e punti luce comunali.
15. MOZIONE: Comunicare-Sinergie per lo sviluppo economico turistico.
16. MOZIONE: Attuazione del regolamento per l’effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni.
17. MOZIONE: Accordo Co-Marketing Aeroporto “Vincenzo Florio” di Trapani.
18. MOZIONE: Piantare un albero per ogni nuovo nato iscritto all'anagrafe del comune di Mazara del Vallo.

Il Consiglio comunale tornerà invece a riunirsi in adunanza “aperta”, il prossimo 24 Gennaio alle ore 16 per trattare il seguente argomento: “Mancata proroga di diversi contratti dei lavoratori precari del Comune di Mazara del Vallo e procedura di stabilizzazione”. Ricordiamo che che i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, delle RSU e delle Associazioni, interessati ad intervenire sull’argomento, dovranno compilare il “modulo-richiesta” e farlo pervenire all’Ufficio di Presidenza, entro le ore 12:00 del 24/01/2018, o al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .La documentazione inerente l’argomento è depositata presso l’Ufficio di Presidenza ed è in visione nelle normali ore d’ufficio.

Francesco Mezzapelle

18-01-2017 18,00

Condividi

Articoli Correlati

Articoli In Evidenza

Caseificio Cucchiara
Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin