Manchette Tippi

Manchette Tippi

Un gruppo del Pd di Mazara chiede alla segreteria l’avvio del dibattito in vista delle elezioni politiche e comunali

Agate Mauro SafinaDue consiglieri comunali (Giacomo Mauro e Pasquale Safina), la responsabile Enti Locali Segreteria Provinciale Pd (Caterina Agate) ed alcuni componenti della Direzione comunale del Pd (Vito Caradonna, Rosanna Conti, Riccardo Dado, Giacometta Gandolfo e Francesco Pampalone) hanno scritto una lettera aperta al segretario provinciale del Pd, Marco Campagna, e al segretario comunale del Pd mazarese, Teresa Diadema, chiedendo di iniziare a programmare il lavoro nell’ambito della sezione locale del Partito Democratico in vista delle prossime scadenze elettorali.

Una lettera aperta che evidenzia, qualora ve ne fosse ancora bisogno, che all’interno del circolo cittadino Dem vi siano due grandi anime, almeno quelle maggioritarie. La prima che risponde al segretario cittadino Teresa Diadema e l’altra al gruppo del Pd che oppose alla candidatura della Diadema quella dell’avv. Riccardo Dado. Divergenze mai sopite all’interno del Pd mazarese acuite nell’ultimo periodo anche dallo scioglimento del gruppo del Pd al Consiglio comunale di Mazara a seguito delle dimissioni da esso (era Giacomo Mauro il capogruppo) di Francesco Di Liberti subentrato in Consiglio dopo le dimissioni proprio del segretario Teresa Diadema. Divergenze che certamente potrebbero acuirsi proprio con l’approssimarsi delle scadenze elettorali. (in foto da sx Caterina Agate, Giacomo Mauro e Pasquale Safina) 

Ecco il testo della lettera aperta:

“Le elezioni politiche sono sempre più vicine e il Partito Democratico di Mazara del Vallo ha il dovere di essere protagonista nel collegio elettorale nel quale la nostra città ha la maggiore rappresentatività.
Consapevoli che traguardi importanti si possono raggiungere solo attraverso un impegno condiviso, riteniamo non più procrastinabile aprire la fase organizzativa, anche al fine di cambiare verso al confronto politico interno, ad evitare che si condanni per sempre Mazara alla marginalità in questa provincia.
L’appuntamento con le elezioni politiche dovrà rappresentare il primo passo per l’avvio di un progetto alternativo al governo della città che oggi vive una crisi economica senza precedenti e si trova sempre più isolata e incapace di intercettare risorse e proporre programmi di sviluppo del territorio.
È arrivato il momento che ciascuno si faccia carico delle proprie responsabilità nell’interesse generale, al fine di rivendicare un ruolo di primo piano nella prossima competizione elettorale per Mazara del Vallo, se necessario con forza e tenacia, non per ottenere ritorni personali ma nell'interesse di un’intera collettività che deve trovare attraverso la buona politica un’occasione di rilancio.
Nel nome di tale interesse generale è arrivato il momento di mettere in pratica il buon senso, che deve vederci uniti al nostro interno e capaci di trovare soluzioni di sintesi, perché i nostri avversari sono fuori dal partito e mai dentro”.

Francesco Mezzapelle

15-12-2017 12,45

Condividi
 

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin