Manchette Tippi

Manchette Tippi

Misteridicittà/ "Cannoni di Seneca" più rumore che parole…

Il mistero che Vi serviamo questa domenica è stato da noi trattato più di una volta quando si è manifestato nella sua più incompresa grandiosità. Molti di voi infatti, ne sono stati testimoni a volte terrificati, spesso perplessi. Stiamo parlando di quei suoni, rumori o boati che senza alcun riscontro visivo o tattile, hanno messo in allarme quanti li hanno uditi.

Leggi tutto...

Misteridicittà/Gli occhi della Madonna: speranza per le genti, terrore per gli invasori.

La più antica preghiera dedicata a Maria di Nazareth è il Salve, Regina, con la quale si chiede alla Madonna: “rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi”. Nel mistero di oggi vogliamo narrarvi di quando la Madonna l’ha esaudita…letteralmente!

Leggi tutto...

Misteridicittà/Fata Morgana l’affascinante illusione tra magia e scienza

“…Qui l'alto a gli occhi miei prodigio nuovo
S'offerse: fiato non movea di vento,
E quale specchio era il mar terso e immoto:
Oh cara vista! un lungo in prima io vidi

Leggi tutto...

Misteridicittà/Presenze occultate nelle profondità del mare causa di incidenti di pescherecci?

Ieri si è svolta una cerimonia per ricordare il 35esimo anniversario della strage di Ustica: ottantuno vittime, passeggeri ed equipaggio dell'aereo Itavia precipitato nel Tirreno. “Nel trentacinquesimo anniversario della tragedia che ha fortemente segnato la storia recente del nostro Paese desidero esprimere a lei, gentile Presidente, e all'intera Associazione la mia vicinanza, nel ricordo delle vittime. Rievocare Ustica non significa solo alimentare la memoria di coloro che sono stati strappati ingiustamente alla vita e agli affetti, ma riaffermare l'impegno di perseverare nella ricerca tenace di una verità finalmente univoca sull'accaduto”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio inviato al presidente dell'Associazione parenti delle vittime della strage di Ustica, Daria Bonfietti.

Leggi tutto...

Misteridicittà/Massoneria, mafia e complotti del “venerabile di casa nostra”, prof. al Liceo Scientifico di Mazara

Questa settimana vogliamo raccontarvi una storia “silenziosa”. Vengono sussurrate appena le vicende che legano il protagonista di oggi a luoghi, fatti, gruppi di persone e ad altri attori principali di scene politiche e di malaffare internazionale. Chiamato il “venerabile” dai suoi compagni, “Gran Maestro” dagli altri massoni come lui, e semplicemente “Professore” dai suoi alunni del Liceo Scientifico “G.P. Ballatore” di Mazara del Vallo dove ha insegnato filosofia nell’anno scolastico 91-92.

Leggi tutto...