Manchette Tippi

Manchette Tippi

Mazara, ladri anche al cimitero comunale: rubata una madonnina di bronzo

Non si arrestano i furti sacrileghi al cimitero comunale. L'ultimo caso denunciato è quello del furto di un madonnina di bronzo posta sopra la tomba di un cittadino deceduto negli anni '90. Amara la sorpresa dei familiari ed in particolare

della figlia che nel giorno precedente alla Commemorazione dei defunti si è recata al cimitero con dei fiori da porre sulla tomba del padre ed ha notato la mancanza della statuetta dal valore di circa 2000 euro.

Vana ovviamente ogni lamentela al personale del cimitero che, come sempre, non riesce a fornire nessuna spiegazione in merito. D'altronde il cimitero è privo di custodia notturna (ed anche diurna) nel senso che nessuno controlla che tutto sia a posto e che non entrino individui loschi.

Non è la prima volta che presso il cimitero comunale si consumano dei furti, vedi le numerose cornici in rame nei loculi posti nel nuovo settore (vedi foto) o i vasi di metallo collocati sulla base della lapide; i furti sono spesso accompagnati da veri atti vandalici. Servirebbe un servizio di sorveglianza, diurna e notturna, all'interno del cimitero.

All'interno del cimitero comunale è avvenuto pure qualche caso di scippo ai danni di anziani. Inoltre non si comprende il perché questi criminali asportino del materiale che, a parte il tanto ricercato rame, non hanno mercato? O forse vi è un mercato clandestino di arredi sepolcrali? Ad ogni modo violare una tomba rappresenta un atto criminale ancor più ignobile, lesivo della dignità di una persona morta e recante altresì dolore ai suoi familiari.

Francesco Mezzapelle

02-11-2014 11,30

Condividi

Articoli Correlati

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin