Euronics 2017 02 10
Artè 2017 02 18

Manchette Tippi

Manchette Tippi

Carabinieri: tre arresti per furti nei cantieri del depuratore di Bocca Arena e dell'ospedale Ajello

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Mazara del Vallo, nell'ambito di un'attività mirata di contrasto ai furti di materiale ferroso vario, hanno individuato e tratto in arresto in due diverse occasioni tre persone.

 

Nella prima occasione, durante un servizio di controllo, la pattuglia della dipendente Aliquota Radiomobile transitava in orario serale presso il depuratore di Mazara del Vallo, ubicato in contrada Bocca Arena. Notati dei movimenti all'interno della struttura, i militari entravano e sorprendevano due persone, S.P. e M.A., rispettivamente di 39 e 33 anni, entrambi di Castelvetrano, responsabili di aver asportato più di un centinaio di metri di cavi elettrici di rame dalla struttura (vedi foto 1) . Nel momento in cui venivano sorpresi, i due si trovavano seduti nei pressi della matassa di rame asportata e si stavano riposando. Il tutto era pronto per essere caricato su un Piaggio Ape con il quale erano entrati e con il quale si sarebbero allontanati. Portati in caserma, la refurtiva è stata interamente restituita all'impresa edile che sta svolgendo i lavori all'interno del depuratore, mentre il veicolo veniva posto sotto sequestro, perché privo di copertura assicurativa. Gli arrestati veniva posti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni di Castelvetrano.

Nel fine settimana analoga situazione si presentava presso il cantiere dell'ospedale "Abele Ajello" di Mazara del Vallo. Intervenuto il personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Mazara presso il cantiere in tardo pomeriggio, sentivano dei rumori sospetti provenire da alcuni locali della struttura attualmente aperta (vedi foto 2). Entrati nello stabile, sorprendevano un soggetto tunisino quarantacinquenne, H.S., residente a Mazara del vallo, mentre asportava alcuni oggetti di metallo dalla struttura. Anche in questo caso l'intera refurtiva veniva restituita all'impresa edile, assegnataria del cantiere, mentre il soggetto, tratto in arresto per il reato di furto aggravato, veniva posto agli arresti domiciliari.
Gli importanti risultati conseguiti dai carabinieri di Mazara del Vallo si inseriscono in una continua attività di contrasto dei reati contro il patrimonio, con specifico riferimento ai furti in abitazione e ai furti di materiale ferroso, in particolare rame e metalli conduttori. (comunicato stampa)

11-02-2014 12,55

Condividi

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin