Manchette Tippi

Manchette Tippi

Mazara, Cristaldi: “Il Governo regionale non è in grado di garantire nemmeno i servizi minimi di sicurezza”

La Regione Siciliana dice no al Comune che voleva riparare a proprie spese gli impianti di illuminazione

Vassallo Cristaldi 1“Quanto sta accadendo oltre ad essere paradossale appare ridicolo! La nostra Amministrazione ha avanzato alla Regione, con formale richiesta, la propria disponibilità a provvedere a proprie spese alla riparazione degli impianti di pubblica illuminazione del Porto Nuovo, del Piazzale Giovan Battista Quinci e della banchina Ducezio, da mesi ormai spenti, chiedendo contestualmente di  avere ceduti gli impianti, a titolo gratuito, proprio per consentirci di intervenire. Ci saremmo aspettati una risposta positiva dai vertici regionali stante che il nostro intervento, non solo avrebbe permesso il ripristino della pubblica illuminazione, ma avrebbe consentito un notevole risparmio alla Regione. Ed invece, con risposta formale, ci viene comunicato che questi impianti di pubblica illuminazione, costituendo patrimonio Regionale, non possono essere ceduti a terzi. Ciò che è ancora più paradossale e che rende la vicenda tragicomica è che non solo la Regione ci impedisce di provvedere Noi alla riparazione, ma nella stessa formale risposta ci preannuncia che neanche loro possono provvedere in quanto ‘per il corrente esercizio finanziario 2015, il capitolo di spesa del Bilancio …. non dispone di dotazione finanziaria sufficiente a gestire la manutenzione dei porti di tutta la Regione’.   Insomma come dicono dalle nostre parti “Ne fanno, né lasciano fare”. Lo ha dichiarato l’Assessore comunale allo Sviluppo Economico Vito Vassallo, commentando amaramente la lettera di risposta che la Regione ha inviato alla richiesta avanzata dal Comune di Mazara del Vallo per la gestione degli impianti di pubblica illuminazione delle aree portuali. “Quello della pubblica illuminazione dei porti e delle banchine – ha dichiarato il Sindaco della Città, on Nicola Cristaldi  - è un’ulteriore prova dell’incapacità del governo regionale di garantire i servizi minimi di sicurezza in uno dei porti più importanti della Sicilia, certamente il porto peschereccio più importante d’Italia. Trovo assurdo – ha proseguito Cristaldi – che la Regione, non solo ci neghi la possibilità di intervenire a nostre spese, ma al tempo stesso ci comunichi di non poter provvedere per mancanza di fondi. Quanto ancora dovremo sopportare una staticità regionale che non fa altro che danneggiare la nostra isola? Naturalmente – ha concluso il già Presidente dell’Ars – percorreremo ogni strada utile per la risoluzione della problematica”.     Comunicato stampa 2 aprile 2015

Condividi

Articoli Correlati

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin