Manchette Tippi

Manchette Tippi

Dipendenti ex Belice Ambiente, Commissario Alfano: “pronta graduatoria per assunzioni. Ho denunciato chi ha messo in dubbio il mio operato”.

AlfanoSoniaNon si è ancora arrestato il calvario dei lavoratori della ex Belice Ambiente, vittime di scelte "errate" o "funzionali" fatte nell’ultimo decennio dalle amministrazioni sia comunali che della stessa società d’Ambito, in molti ancora attendono che la loro posizione lavorativa sia stabilizzata all’interno della stessa SRR.

Nel frattempo vi è stato il serio rischio che gli stessi lavoratori fossero oggetto di strumentalizzazioni, o peggio ancora di scambio di voti, nel corso della recente campagna elettorale per le Regionali.

Abbiamo ricontattato a poco più di due mesi di distanza la dottoressa Sonia Alfano (in foto di copertina) commissario straordinario della SRR “Trapani Sud” l'organo che gestisce la raccolta rifiuti negli 11 Comuni dove la gestione rifiuti, era gestita dall’ATO/Tp2 Belice ambiente Spa poi dichiarata fallita. Ricordiamo che la stessa dott.ssa Alfano aveva presentato a settembre le proprie dimissioni all’ex Presidente della Regione Rosario Crocetta, dimissioni mai ratificate, così il Commissario, nonostante sopravvenuti seri problemi familiari, aveva proseguito nel suo incarico.

E’ molto amareggiata Sonia Alfano la quale ha ammesso: “ho sporto denuncia per diffamazione nei confronti di qualcuno che mi ha diffamata mettendo in dubbio il mio operato. Non sono più disposta ad accettare che si mettano in giro falsità sulla mia professionalità”.

In merito alle assunzioni nell’ambito della SRR, Sonia Alfano ci informa: “qualcuno vilmente mi ha denunciata lo scorso maggio al Tribunale di Sciacca per aver operato delle assunzioni. Le assunzioni erano avvenute invece avvenute precedentemente al 28 aprile quando ho intrapreso l’incarico di Commissario della SRR, pertanto attribuibili a gestioni precedenti. Nelle giuste sedi sarà chiarito con chi accusa il falso: nonostante io sia commissario in questi mesi non ho fatto nessuna assunzione in quanto si dovevano prima aspettare le gare. Se qualcuno ha da recriminare lo faccia contro i veri responsabili della vicenda”.

Così Sonia Alfano ha fatto il punto sulle possibili assunzioni degli ex dipendenti della Belice Ambiente: “fino ad oggi queste assunzioni non sono state possibili perché ad esempio il Comune di Mazara del Vallo non ha ancora terminato l’iter per l’affidamento alle ditte del servizio della raccolta rifiuti; premetto che per legge le gare non andavano frazionate e per tale motivo abbiamo segnalato la vicenda alle autorità competente”.

Il Commissario della SRR "Trapani Sud" ha così spiegato: “ad agosto abbiamo ricevuto un parere legale da un noto professionista siciliano in merito a diverse questioni relative alle assunzioni. Così abbiamo provveduto a stilare una graduatoria dei 52 dipendenti licenziati dalla Belice Ambiente. La graduatoria –ha sottolineato Sonia Alfano- è stata stilata in base al criterio, così vuole la legge e non altrimenti, sull’anzianità e sui carichi di famiglia, e non certo sulla territorialità. Ho convocato per giovedì prossimo il CdA della SRR per l’approvazione della graduatoria, successivamente daremo il via alla formalizzazione delle assunzioni”.

In pratica il personale assunto dalla SRR viene poi distaccato nelle ditte aggiudicatrici della gare espletate nei vari Comuni. Saranno così le stesse ditte a pagare questi dipendenti a seguito del pagamento delle fatture del servizio da parte del Comune.

A proposito di gare per il servizio rifiuti. Si è in attesa che il Comune di Mazara del Vallo completi l’iter, dopo l’aggiudicazione provvisoria presso l’Urega di Trapani, con la firma del contratto con il raggruppamento di imprese Senesi Spa di Fermo e Eco Burgus di Borgetto (Pa) per la gestione quinquennale della raccolta dei rifiuti (un appalto di circa 25 milioni di euro) nel territorio di Mazara del Vallo.

Ma vi sarebbero inoltre altri 55 dipendenti ex Belice Ambiente che rimarrebbero fuori. Sonia Alfano ci ha così informato: “di concerto con i sindacati abbiamo cercato una soluzione determinando la scadenza dell’iter entro e non oltre il 31 dicembre. Abbiamo pertanto invitato i rispettivi legali dei dipendenti a richiedere la sentenza definitiva della Corte di Cassazione. Ottenuta questa provvederemo anche qui a stilare una graduatoria, sempre sui criteri di anzianità e carichi di famiglia. Così scorreremo la graduatoria, considerando che nel frattempo saranno intervenuti dei pensionamenti”.

Infine l'Alfano ha annunciato: “appena il Governo regionale si insedierà, chiederò un incontro con il presidente Nello Musumeci al quale chiederò di essere congedata dall’incarico svolto, sempre professionalmente ed onestamente, nonostante, ripeto, siano sopraggiunti gravi problemi familiari”.

Francesco Mezzapelle

13-11-2017 19,30

Condividi

 

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin