Manchette Tippi

Manchette Tippi

Mazara, via libera alla rimozione ed all’accantonamento temporaneo di posidonia e palle di mare

pulizia spiaggia tonnarella ruspa maggio 2017Su delega del Sindaco Cristaldi, il Vice Sindaco Silvano Bonanno ha firmato l’ordinanza sindacale n. 66/2017 che regolamenta la pulizia della spiaggia con particolare riferimento alla rimozione ed all’accantonamento temporaneo dei residui di posidonia e delle egagropili, comunemente conosciute come palle di mare. Il Comune si occuperà della pulizia dei tratti di spiaggia libera, mentre i titolari delle concessioni demaniali di stabilimenti balneari si occuperanno sia dei tratti di spiaggia di loro competenza nonché degli spazi limitrofi ai lidi, per una lunghezza pari al fronte demaniale marittimo in concessione da entrambi i lati e per tutta la profondità della fascia demaniale.

La posidonia e le palle di mare provenienti dalla pulizia dei litorali dovranno essere accantonate nell’area già autorizzata dalla Regione lo scorso anno, vale a dire nello spazio nei pressi della colmata B del lungomare Fata Morgana, lato direzione Mazara-Centro rispetto alla sopraelevata. Sono in fase di autorizzazione da parte della Regione due ulteriori siti di deposito del materiale vegetale di posidonia e palle di mare, che il Comune ha individuato in aree poco distanti dall’attuale sito di deposito: la prima è stata individuata lato mare tra la sopraelevata e la battigia; la seconda nei pressi della colmata B in direzione della via Giuseppe Impastato.

Il materiale antropico (carta, vetro, legno, plastica, ecc) proveniente dalla pulizia dei litorali dovrà essere differenziato e contenuto in appositi sacchi o contenitori che dovranno essere prelevati giornalmente dalla ditta che al momento si occupa della raccolta differenziata, la “Tech Servizi srl”, mentre il materiale indifferenziato sarà raccolto dalla società Ecoburgus.

L’ordinanza riguarda tutto il litorale sabbioso del lungomare Fata Morgana ed il litorale sabbioso dei lungomare Mazzini, Hopps e San Vito e prevede inoltre che a partire dal primo ottobre e fino al 31 ottobre 2017 tutto il materiale vegetale di posidonia ed egagropoli idoneo dovrà essere ridistribuito sul litorale per la forte azione di contrasto al fenomeno erosivo della costa che questo materiale riesce ad attivare.

Comunicato stampa
18/5/2017

Condividi

Articoli In Evidenza

Free Joomla 2.5 Extensions Joomla module Joomla Plugin